Lewis Hamilton

1. Chi è Lewis Hamilton?

Sir Lewis Hamilton è un pilota britannico di Formula 1 nato il 7 gennaio 1985 a Stevenage (Regno Unito). Detentore del record di titoli mondiali di Formula 1 insieme alla leggenda tedesca Michael Schumacher, il sette volte incoronato vincitore corre attualmente per la Mercedes e vanta semplicemente il miglior record nella storia del suo sport, di cui detiene un numero di record (vittorie, pole position, ecc.).

Lewis Hamilton Mercedes

Lewis Hamilton © Antonin Vincent / DPPI

2. Il viaggio da junior di Lewis Hamilton

Approdato al motorsport grazie a vetture radiocomandate che guidava con talento e destrezza, Lewis Hamilton scoprì il kart nel 1993. Dopo i primi successi sulla scena nazionale, un giorno si rivolse a un certo Ron Dennis per offrirgli i suoi servizi. Divertito e sedotto, il grande capo della McLaren gli disse di richiamarlo tra qualche anno. Hamilton continua ad inanellare vittorie e titoli ed entra a far parte del programma di sviluppo a Woking (Gran Bretagna) all'età di 13 anni nel 1998. L'inglese esordisce nelle monoposto nella stagione 2001 con una prima esperienza in Formula Renault UK sotto i colori di il team Manor Motorsport.

Il kart di Lewis Hamilton

Lewis Hamilton aveva appena vinto una vittoria nel kart, 1996 ©Chris Dixon/DPPI

Vincitore del campionato britannico nel 2003, Lewis Hamilton è poi passato alla Formula 3 Euro Series dove ha conquistato a mani basse il titolo (15 vittorie in 20 gare) e al celebre Formula 3 Masters di Zandvoort (Olanda) con l'ASM nel 2005. Promosso alla GP2 Series all'ART Grand Prix la stagione successiva, succedette al suo ex compagno di squadra di kart e futuro grande rivale di F1 Nico Rosberg nella lista dei vincitori avendo la meglio su Nelson Piquet Jr. A 21 anni, Hamilton era pronto per il grande salto verso F1. Meno male, la McLaren ha un posto libero al fianco di Fernando Alonso, arrivato dalla Renault con due titoli in valigia.

Lewis Hamilton ART GP GP2 Series

Lewis Hamilton, campione della GP2 Series con ART Grand Prix nel 2006 ©Gilles Levent / DPPI

3. Il viaggio nel Gran Premio di Lewis Hamilton (Formula 1)

Dopo aver esitato tra il veterano Pedro de la Rosa, che ha sostituito con breve preavviso Juan Pablo Montoya nel 2006, la riserva Gary Paffett e il promettente Lewis Hamilton che aveva appena vinto il titolo GP2, la McLaren ha optato per la terza opzione. Anche se il britannico arriva in F3 preceduto da una buona reputazione, nessuno, nemmeno Ron Dennis, si aspetta che si aggiorni così in fretta.

Tuttavia, fin dalla sua prima gara al Gran Premio d'Australia del 2007, Lewis Hamilton ha dimostrato di non essere lì per intrattenere la tribuna con un audace sorpasso in partenza del suo compagno di squadra due volte campione del mondo Fernando Alonso, e un primo podio in carriera. Dopo 4 round e altrettanti piazzamenti nel terzetto di testa è in testa al campionato. La sua prima vittoria è stata solo questione di settimane ed è arrivata il 10 giugno 2007 al termine di un GP del Canada completamente folle dove Lewis Hamilton ha evitato tutte le insidie.

Lewis Hamilton 2007

Lewis Hamilton sulla sua McLaren nel 2007 ©Gilles Levent / DPPI

L'inglese si è ripetuto una settimana dopo negli Stati Uniti dove sono venute alla luce le tensioni con Fernando Alonso, percepibili per un po'. Continueranno ad aumentare e porteranno, tra l'altro, ad uno scandalo tecnico-politico-sportivo che costerà caro alla McLaren e farà precipitare la rottura tra lo spagnolo e Woking. Nonostante questo clima deleterio, Lewis Hamilton mantiene la lotta per il titolo con due nuovi successi. Si presenta agli incontri finali con un buon vantaggio su Fernando Alonso e Kimi Räikkönen (Ferrari), ma perderà tutto nella gara finale.

Prima a causa di un incredibile insabbiamento nella pit lane durante il Gran Premio della Cina, poi per un problema al cambio in Brasile dove il finlandese vinse e conquistò il titolo. Essendo arrivato a un punto dal titolo al suo primo tentativo, Lewis Hamilton si è preso la sua vendetta, con lo stesso margine, 12 mesi prima. Autore di 5 successi, uscì vincitore dall'omerico duello con Felipe Massa (Ferrari) il cui esito irrespirabile a Interlagos (Gran Premio del Brasile) entrò direttamente nel Pantheon dello sport. Se il proseguimento della sua avventura con la McLaren gli porterà la sua parte di podi e successi, Lewis Hamilton non si troverà mai più nella posizione di lottare per il titolo con la sua squadra preferita.

Lewis Hamilton campione del mondo 2008

Hamilton durante il suo primo titolo di F1 ©Gilles Levent

Nel 2009, la McLaren ha affrontato male le nuove regole aerodinamiche, ma il suo leader è comunque riuscito a resistere con la forza a due Gran Premi. Nelle tre stagioni successive, Hamilton formò una bella coppia con Jenson Button, ma problemi di affidabilità e un crollo durante la stagione 2011 gli impedirono di sconfiggere la Red Bull e Sebastian Vettel, i nuovi padroni della griglia.

Avvicinato dalla Mercedes, che sta cercando una nuova ventata con il suo team ufficiale appena rilanciato, il campione del 2008 si lascia finalmente convincere dalle argomentazioni di Niki Lauda. Molte persone pensano che Lewis Hamilton abbia fatto una cattiva scelta di carriera; l'inglese ha infatti appena preso la decisione migliore della sua vita professionale. Perché se la Mercedes non è ancora al livello delle migliori nel 2013 per l'ultima stagione dei V8 aspirati, la casa tedesca ha anticipato e preparato magnificamente la rivoluzione dei V6 turbo ibridi da 1,6 litri.

Intoccabili, le Frecce d'Argento di Lewis Hamilton e Nico Rosberg lottano tra loro per il titolo 2014. Il britannico ha avuto l'ultima parola la sera della finale di Abu Dhabi, teatro della sua undicesima vittoria dell'anno. L'anno successivo, Hamilton dominò con calma il suo compagno di squadra tedesco e vinse la sua terza corona mondiale a 11 round dalla fine. Rosberg, però, approfitta della fine della stagione 3 per inanellare 4 successi e lanciare quella dinamica che lo porterà al titolo di campione del mondo l'anno successivo.

La stagione 2016 è senza dubbio una delle più avvincenti delle ultime stagioni con una lotta fratricida tra i piloti Mercedes ancora intoccabili per il resto della griglia. Anche se ha concluso con una vittoria in più rispetto al suo miglior nemico (10-9), Lewis Hamilton ha fallito 5 punti dietro Nico Rosberg, ritiratosi pochi giorni dopo la sua incoronazione.

Lewis Hamilton Nico Rosberg 2016

Nico Rosberg e Lewis Hamilton a Melbourne © Eric Vargiolu / DPPI

Ora, supportato dal solido ma innocuo Valtteri Bottas, Hamilton metterà insieme quattro titoli consecutivi, i primi due conquistati dopo una lotta intensa ma troppo breve con Sebastian Vettel che ora difende i colori di una Ferrari in netta ripresa. Dal 2019, però, la Red Bull e il suo nuovo motore Honda sostituiscono la Scuderia nel ruolo di principale rivale dell'inespugnabile fortezza Mercedes.

Nonostante l’evidente talento di Max Verstappen, l’olandese non ha ancora il materiale a disposizione per rispondere alla maestria del rullo compressore Lewis Hamilton-Mercedes, che sta raggiungendo il massimo della forma durante una stagione 2020 magistrale. Al Nürburgring, Lewis Hamilton eguagliò il record di 91 vittorie di Michael Schumacher, per poi superarlo nella gara successiva in Portogallo. In Turchia, sotto la pioggia, ha dato una dimostrazione della quale aveva il segreto per vincere uno storico 7° titolo di campione del mondo.

Solo un’infezione da Covid-19 fermerà temporaneamente la sua incredibile marcia vittoriosa a fine stagione. Durante i festeggiamenti di Capodanno, Lewis Hamilton, il modesto ragazzino di Stevenage, è stato ufficialmente nominato cavaliere dalla Regina d'Inghilterra, Elisabetta II, che già era membro dell'Ordine dell'Impero Britannico sin dal suo primo titolo nel 1.

Lewis Hamilton Cavaliere Regina Elisabetta

Lewis Hamilton decorato dalla Regina d'Inghilterra ©Royal Family

Detentore di una manciata di record in Formula 1, Sir Lewis Hamilton è anche molto impegnato in molte cause che gli stanno a cuore, come il veganismo, la difesa delle minoranze, la lotta al razzismo e alla discriminazione e la promozione delle pari opportunità. Dopo aver prolungato tardivamente il suo contratto di locazione con la Mercedes e per la stagione 2021, Hamilton ha appena firmato un nuovo contratto biennale con il suo attuale datore di lavoro che gli garantisce la presenza in griglia almeno fino al 2023.

Nel 2021, il britannico ha senza dubbio regalato una delle sue migliori stagioni, durante la quale ha raggiunto 100 pole e 100 vittorie. Ma questa stagione lo avrà sicuramente portato a una delle sue più grandi delusioni in Formula 1. Al contrario di Max Verstappen che questa volta si avvale di una Red Bull particolarmente ben nata, Lewis Hamilton si trasforma in un cacciatore per tutta la stagione, lui che tuttavia era abituato a essere il pilota braccato. Mentre è indietro di 32 punti dopo il Gran Premio d'Austria dove ha vinto Max Verstappen, Lewis Hamilton e il suo rivale olandese si sfideranno nell'Atto I della loro titanica lotta a Silverstone.

Verstappen Hamilton Silverstone

Inizio del Gran Premio a Silverstone © Antonin Vincent / DPPI

Entrambi partiti in prima fila, i due si toccano allo Stowe e Verstappen finisce a muro! Nonostante una penalità di tempo, Lewis Hamilton vince e si rilancia completamente nella corsa al titolo. L'atto II del confronto omerico si svolgerà a Monza. Alla chicane della prima curva, i due sono finiti nella ghiaia, regalando davvero una delle immagini della stagione, con le loro vetture sovrapposte.

Dopo il Gran Premio del Messico nel novembre 2021, e con solo quattro round rimasti, Max Verstappen sembra essere diretto verso il suo primo titolo di campione del mondo. L'olandese conduce 9 vittorie su 5 contro Lewis Hamilton che tuttavia è ancora in agguato. La Mercedes sta chiudendo l'anno alla grande, così come il suo pilota di punta britannico. Lewis Hamilton infatti ha vinto tre volte di seguito in Brasile, Qatar e poi a Jeddah in Arabia Saudita. Fino al ritorno alla perfetta parità di punti con Max Verstappen prima della partita finale di Abu Dhabi.

Hamilton Verstappen Monza

Scontro tra i leader del campionato di F1 ©Florent Gooden / DPPI

Al GP di Abu Dhabi verrà ricordato l’ultimo giro. Mentre Lewis Hamilton volava verso una vittoria netta e impeccabile, l'incidente di Nicholas Latifi a cinque giri dalla fine ha stravolto tutto. Dopo averlo bandito, la direzione gara ha finalmente permesso ai ritardatari di dividersi, permettendo così a Max Verstappen di ritrovarsi negli scarichi di Lewis Hamilton, pronto a avventarsi alla ripartenza della safety car. Su gomme molto più fresche e morbide, l'olandese ha superato Hamilton alla curva 5 e si è difeso perfettamente alle curve 6 e 9 per vincere il suo primo titolo mondiale, il primo per la Red Bull Racing dal 2013.

Senza aver commesso il minimo errore ad Abu Dhabi, Lewis Hamilton ha perso l'ottavo titolo di campione del mondo che era a portata di mano. Il britannico ha avuto molte difficoltà a riprendersi e il suo sentimento triste e infinito dopo la gara lo ha perfettamente testimoniato. Era la prima volta dall'incoronazione del suo ex compagno di squadra Nico Rosberg nel 2016 che Lewis Hamilton si lasciava scappare il titolo di campione del mondo. Il silenzio del campione inglese, per tutto l'inverno 2022, ha lasciato voci su un possibile ritiro anticipato. Ma Lewis Hamilton dovrebbe essere lì nel 2022, alla Mercedes, al fianco di George Russell.

Delusione Hamilton Abu Dhabi

Ad Abu Dhabi Lewis Hamilton non nasconde la sua delusione ©F1

4. La recensione di AUTOhebdo su Lewis Hamilton

Leader indiscusso e innegabile da anni, Lewis Hamilton può vantarsi non solo di avere il miglior track record in Formula 1, ma anche di trascendere i confini di uno sport a volte troppo elitario e centrato su se stesso. All’età di 36 anni, è naturalmente più vicino al ritiro che al debutto nella disciplina, ma il sette volte campione non mostra alcun segno di mollare, nonostante la forte concorrenza di Max Verstappen e Red Bull la scorsa stagione.

Pilota ultracompleto, tanto veloce sul giro veloce quanto a suo agio nella gestione delle gomme e acuto nei sorpassi, Lewis Hamilton ha sfiorato l'ottavo titolo di campione del mondo nel 2021. Ma non c'è dubbio che il britannico avrà sete di vendetta e che la sua ricerca di un ottavo titolo, che lo collocherebbe definitivamente da solo in cima all'Olimpo, lo guiderà nel 8. Personalità complessa e talvolta brodosa fuori pista, Sir Lewis Hamilton ha il merito di non lasciare nessuno indifferente. Approfittiamo di lui mentre è ancora attivo!

Risultati in Formula 1

Momenti salienti della carriera di Lewis Hamilton

MOTORSPORT/F1 CANADA 2007

Il 10 giugno 2007 Lewis Hamilton conquista la sua prima vittoria in Formula 1. L'inizio di una lunga serie. ©DPPI.

AUTO - PREMIAZIONE FIA 2014

6 anni dopo il suo primo titolo, Hamilton viene incoronato una seconda volta. ©DPPI.

00119005_425

In Cina Lewis Hamilton vince il millesimo GP della storia del suo sport. ©DPPI.

F1 - GRAN PREMIO DI BRITANNICA 2020 - PARTE 2

Nell'ultimo giro del GP di Gran Bretagna 2020, Hamilton ha subito una foratura ma ha comunque vinto la gara. ©DPPI.

00120030_357

Con il 7° titolo mondiale, Hamilton eguaglia Schumacher al GP di Turchia 2020. ©DPPI.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton
Paese gb.png
Ecurie Mercedes
Âge 07 gennaio 1985 (39 anni)

Ricerche associate

Mick Schumacher
Mick Schumacher
Paese Bandiera_della_Germania
Ecurie Mercedes
Valtteri Bottas
Valtteri Bottas
Paese fi.png
Ecurie Mercedes

Piloti della sua generazione

Nicola Lapierre
Nicola Lapierre
Paese Flag_of_France.svg
Ecurie Alpine
Neel Jani
Neel Jani
Paese ch.png
Ecurie Porsche
José Maria Lopez
José Maria Lopez
Paese Argentina
Ecurie Toyota
Loïc Duval
Loïc Duval
Paese Flag_of_France.svg
Ecurie Peugeot
Ott Tanak
Ott Tanak
Paese
Ecurie

Elenchi di tracce