Il futuro del GP degli Stati Uniti ad Austin in pericolo?

Gli organizzatori del Circuito delle Americhe hanno espresso le loro preoccupazioni in seguito al calo delle sovvenzioni concesse alla rotta del Texas.

pubblicato 11/11/2015 à 14:02

Dupuis

0 Visualizza commenti)

Il futuro del GP degli Stati Uniti ad Austin in pericolo?

Mentre temono i promotori del GP degli Stati Uniti ad Austin (Texas). un impatto economico in seguito agli acquazzoni che hanno interrotto l'ultima edizione disputata il 25 ottobre, la situazione finanziaria del Circuito delle Americhe potrebbe peggiorare ulteriormente con la riduzione dei sussidi concessi dallo Stato.

Se finora gli organizzatori hanno ricevuto 25 milioni di dollari all'anno (circa 23 milioni di euro), quest'anno si sono dovuti accontentare di una cifra stimata in 19,5 milioni di dollari (ovvero circa 18 milioni di euro), che rappresenta una perdita del 20%.

“Per usare un termine tecnico, penso che siamo fregati.”, ha lanciato Bobby Epstein, presidente del Circuito delle Americhe, in un'intervista Il mio statista. “Ci colpisce duramente. Nessuno avrebbe potuto prevederlo. Ma la grande domanda è sapere se la gara (il Gran Premio) si svolgerà di nuovo. "

Bobby Epstein ha chiarito che l'evoluzione del COTA si basa sulle promesse fatte dallo Stato. “Avevamo promesse chiare. È come andare al ristorante e ordinare la cena e il servizio cambia il prezzo dopo aver mangiato.", ha aggiunto il presidente del circuito americano.

Il Circuito delle Americhe non solo accoglie il F1. Campionati internazionali come il WEC e Moto GP fermati anche ad Austin.

0 Visualizza commenti)