GP del Messico: Vettel non incolpa Ricciardo

Sebastian Vettel ritiene che gli steward del GP del Messico abbiano fatto la cosa giusta nel dichiarare che il suo contatto con Daniel Ricciardo è stato un incidente di gara.

pubblicato 02/11/2015 à 11:16

Dupuis

0 Visualizza commenti)

GP del Messico: Vettel non incolpa Ricciardo

Sebastian Vettel ha avuto un fine settimana difficile al GP del Messico. Partendo dalla terza posizione, il pilota della squadra è scivolato in fondo al gruppo che lo seguiva uno scontro all'inizio con Daniel Ricciardo. Il tedesco ha commesso diversi errori nella rimonta, girando e infine abbandonando dopo essere uscito di pista.

Nonostante questo Gran Premio frustrante per il quattro volte campione del mondo, quest'ultimo è rimasto imparziale giudicando che il contatto del pilota Red Bull non doveva essere sanzionato. “Ho visto l'incidente della partenza in TV. All’inizio ero arrabbiato perché la gara era andata persa con questa foratura, ma ora ci penso è stata una manovra che non meritava rigore guardando le immagini”, ha detto Sebastian Vettel.

Il tedesco ritiene tuttavia che Daniel Ricciardo sia stato avventato in partenza, ma non gliene ha torto. “È difficile giudicare, l’ho visto all’ultimo secondo e ho sterzato per dargli più spazio ma era troppo tardi perché era troppo veloce per la traiettoria che voleva prendere. Ci siamo toccati, ma non possiamo sanzionare un conducente per questo perché nessuno lo fa volontariamente. Non lo biasimo, ma per noi è un peccato"., ha aggiunto l'ex pilota della Red Bull.

Scopri l'analisi del Gran Premio del Messico realizzata dai nostri inviati speciali nel numero 2036 di AUTOhebdo, disponibile da lunedì sera in versione digitale e da mercoledì in edicola.

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione