Quentin Gilbert: “Mi mancava qualcuno che mi canalizzasse”

Campione del mondo junior nel 2015, vicecampione di Francia nel 2020 e recentemente 3° assoluto nel rally Vosges-Grand Est, il Lorraine è ancora guidato dalla stessa passione. La gestione dell'a Alpine L'A110 Rallye GT+ e il Rally Finale 2026 sono i suoi prossimi motori.

Chrono

Più notizie

I piloti

Carlos Sainz Sr.
Carlos Sainz Sr.
Paese es.png
Ecurie Audi
Colin McRae
Colin McRae
Paese gb.png
Articoli popolari

Tutto quello che devi sapere sul raduno:

In questa pagina segui le notizie dai rally mondiali, europei e nazionali. Per quanto riguarda il WRC (campionato del mondo), Sébastien Loeb e Sébastien Ogier hanno lasciato il posto a una giovane generazione promettente alla guida di auto ibride. Il campionato francese di rally si disputa dal 1967.

Piloti di rally da seguire nel 2024:

Da quando Sébastien Loeb e Sébastien Ogier hanno fatto un passo indietro dal WRC, il giovane finlandese Kalle Rovanperä ha preso il testimone vincendo due titoli mondiali. Ma la nuova stella della disciplina ha deciso di non prendere parte all'intera stagione, lasciando le inseguitrici a contendersi il titolo mondiale. Spesso secondi ma mai campioni, Thierry Neuville (Hyundai) ed Elfyn Evans (Toyota) si contenderanno senza dubbio la vittoria finale. Attenzione a Ott Tänak (Hyundai) e Takamoto Katsuta (Toyota), che cercheranno di rovinare la festa. Il francese Adrien Fourmaux punterà al podio. Senza dimenticare i piloti del Rally di Francia, le cui notizie potete trovarle sulla nostra pagina dedicata.

Cos'è il raduno?

Il rally è una disciplina automobilistica in cui i piloti e i loro copiloti competono in gare cronometrate su strade chiuse. Un rally è composto da diverse prove speciali e la somma dei tempi di ciascuna prova speciale permette all'equipaggio più veloce di vincere. Esistono diversi campionati di rally, dal WRC (campionato del mondo) ai rally locali.

Come iniziare il rally?

Iniziare nel rally è molto semplice e molto complicato allo stesso tempo. Sulla carta la parte più difficile è procurarsi un’auto. Dovresti anche sottoscrivere una licenza nel tuo paese e passare attraverso i livelli uno dopo l'altro. Naturalmente ci vuole pratica e praticare lezioni di volo può essere molto utile. Allora non resta che acquistare tutti gli articoli di sicurezza prima di lasciare andare i cavalli!

Chi ha creato il raduno?

Secondo diverse fonti, la prima forma di raduno risale al 1894, durante una Parigi-Rouen. Ma è nel 1911, con la creazione del leggendario Rally di Monte-Carlo, che la disciplina nasce veramente. L'obiettivo in quel momento: raggiungere Monaco da diverse città d'Europa. Fu solo intorno agli anni '1950, invece, con l'organizzazione da parte della FIA del Campionato Europeo (1953), che vide veramente la luce il rally più vigilato come lo conosciamo oggi, con le strade chiuse e parchi assistenza.

Come seguire il Rally?

Per quanto riguarda il WRC, i diritti di trasmissione sono detenuti da Canal + in Francia. Da questa stagione, il canale criptato ha dato maggiore importanza ai rally trasmettendo la maggior parte di ogni evento della stagione. Alcuni raduni vengono addirittura trasmessi integralmente. Potrai seguire il WRC anche online grazie alla piattaforma WRC+. Sopra troverai la trasmissione completa di tutti gli eventi del WRC.

Autohebdo - Domande frequenti (FAQ)