Il WRC cerca disperatamente la rinascita

Rimozione frettolosa del sistema ibrido e del nuovo kit aerodinamico dal 2025, nuovo Rally1 nel 2026, nebuloso tentativo di una categoria Rally2+ senza logica, revisione degli eventi per una maggiore originalità, ripensamento della promozione... Con l'urgenza come guida, il mondo Il campionato di rally sta andando in tutte le direzioni, ma riuscirà a raggiungere il suo obiettivo? La sua sopravvivenza dipende da questo.

pubblicato 06/03/2024 à 18:30

Loïc ROCCI

0 Visualizza commenti)

Il WRC cerca disperatamente la rinascita

Adrien Fourmaux durante l'ultimo Rally di Svezia - Foto: Nikos Katikis / DPPI

La scena è avvenuta durante un incontro di fine 2023. Erano riuniti piloti e dirigenti della FIA e una persona che occupava una posizione importante nelle più alte sfere sussurrò all'orecchio di uno dei fortunati detentori di un programma d'élite: “L'anno prossimo, faresti meglio a goderti le tue gare

Loïc ROCCI

Giornalista specializzato in manifestazioni passate, presenti e future... e con accento del sud

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 97% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Articoli premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Tutti i numeri di AUTOhebdo disponibili dal 2012
COUV-2433

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione