Meteo minaccioso previsto al Rally Kenya?

Anticipato di quasi tre mesi, il Rally del Kenya potrebbe offrire un fine settimana lontano dal sole e dall'aridità che i concorrenti hanno sperimentato in passato. Cosa possiamo aspettarci da un’edizione indecisa e contestata?

pubblicato 28/03/2024 à 11:51

Gonzalo Forbes

0 Visualizza commenti)

Meteo minaccioso previsto al Rally Kenya?

©Nikos Katikis/DPPI

Avremo diritto a a Rally del Kenya totalmente diverso rispetto alle ultime tre edizioni? Siamo ancora lontani da ciò visto che il Safari non è ancora iniziato ma sembrano esserci tutti gli ingredienti affinché il primo appuntamento terrestre della stagione sia ricco di spettacolo.

Innanzitutto le ibride Rally1 ritrovano un look “old fashioned” con l'aspetto dei boccagli. O meglio, il loro ritorno. Come ai bei vecchi tempi di Safari. Dal ritorno del Kenya nel calendario, questi non erano stati autorizzati per ragioni di costo. Ma non è l'apparizione della i20, della Yaris o della Fiesta a rendere più piccante il Kenya quest'anno, se non Madre Natura, i cui capricci potrebbero rivelarsi terribili per i concorrenti.

La pioggia protagonista al Rally del Kenya?

Durante la prima ricognizione all'inizio della settimana, i piloti hanno subito notato i primi segni di tempo minaccioso, dato che lì era semplicemente la stagione delle piogge. Un primo assaggio?

« Queste saranno condizioni molto pulite”, ha scherzato sui social network il pilota della Toyota Takamoto Katsuta con le foto delle strade molto fangose. “ Come un lunedì”, ha scherzato da parte sua Adrian Fourmaux accompagnando il suo tweet con un video della pioggia, visibilmente piuttosto forte.

Tra i capisquadra, Jari-Matti Latvala, direttore della Toyota, si aspetta che la situazione sia leggermente diversa rispetto alle precedenti edizioni del Kenya Rally. “ Quest’anno le nuove date potrebbero offrire una sfida diversa, avanzare-Lui. Siamo nella stagione delle piogge in Kenya, quindi c’è una maggiore possibilità di condizioni avverse. Quando piove, le prove speciali possono diventare estremamente scivolose e questo può rappresentare una vera sfida per i piloti.

La pazienza è sempre molto importante, soprattutto se il tempo diventa difficile. Essere il più intelligente e non il più veloce potrebbe essere la chiave. Tutti i nostri piloti sanno cosa fare lì e ci piacerebbe davvero vedere un’altra vittoria per la Toyota. » Alla ricerca del suo primo successo, il produttore giapponese apporta un'evoluzione generale alle sospensioni. Sperando che resista alle impegnative strade del Safari e che il tempo non giochi loro un brutto scherzo.

Se lo Shakedown non è stato influenzato dalla pioggia locale, dovrete comunque tenere gli occhi incollati al cielo e soprattutto ai radar meteo!

LEGGI ANCHE > Svelata la lista degli iscritti al Croatia Rally, Hyundai con Mikkelsen

Gonzalo Forbes

Responsabile delle formule promozionali (F2, F3, FRECA, F4...). Portato dalla grazia di Franco Colapinto.

0 Visualizza commenti)