In Kenya, Adrien Fourmaux ha applicato la tattica del serpente

Anche se li trova subdoli e li odia, Adrien Fourmaux ha saputo applicare la stessa strategia dei rettili. Paziente, cauto, si avvicinava gradualmente alla sua preda per pungerla finalmente. Anche se una penalità lo priva di un buon 4° posto, conserva il suo primo miglior tempo nel WRC.

pubblicato 07/07/2021 à 12:00

Loïc ROCCI

0 Visualizza commenti)

In Kenya, Adrien Fourmaux ha applicato la tattica del serpente

Cosa c'è di meglio, per una terza partecipazione con la Fiesta Rally3, che scoprire i tracciati africani che nessuno conosce? Il piano ideato da Malcolm Wilson e Richard Millener ha funzionato perfettamente. Adrian Fourmaux e Renaud Jamoul ha saputo prendere gli eventi nell'ordine giusto per costruirne il risultato. A differenza di altri piloti alle prime armi, l’ex studente di medicina non ha provato a saltare in avanti volendo fissare subito un orario di riferimento.

“Qualcuno può chiedere Sebastien Ogier per farci firmare un momento migliore? », Adrien Fourmaux prima della SS16.

“Era quello che Malcolm voleva. Sarebbe stato stupido venire qui, rompere tutto e andarsene senza imparare nulla”. Vincoli sanitari e ancor più voglia di contro

Loïc ROCCI

Giornalista specializzato in manifestazioni passate, presenti e future... e con accento del sud

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 90% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Articoli premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Tutti i numeri di AUTOhebdo disponibili dal 2012
COUV-2433

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione