IndyCar classica: Indy 500 2011

L’edizione del centenario della 500 Miglia di Indianapolis non poteva sognare uno scenario più hitchcockiano. Un veterano che ha fatto molta strada e un esordiente intraprendente aspetterà 800 km prima di offrire un'incredibile svolta.

pubblicato 07/07/2021 à 09:30

Medhi Casaurang

0 Visualizza commenti)

IndyCar classica: Indy 500 2011

Con la sua forma ovale rettangolare e le sue tribune alte, l'Indianapolis Motor Speedway è una reinterpretazione moderna degli antichi anfiteatri. I giochi romani prevedevano combattimenti di gladiatori, ma anche spettacoli teatrali. La 95esima edizione della 500 Miglia riesce nell'impresa di unire questi due ambiti, trascendendo la dimensione sportiva in un genere drammatico. 

Perché uno spettacolo sia emozionante, servono attori scelti. Come in un racconto iniziatico, due profili contrapposti saranno protagonisti. Presentiamo John Randal – conosciuto come JR – Hildebrand Junior, un ragazzo di 23 anni che dà il via a questo evento e indossa con orgoglio i colori della National Guard, la Guardia Nazionale Americana. Il Califo

Medhi Casaurang

Appassionato di storia del motorsport in tutte le discipline, ho imparato a leggere grazie ad AUTOhebdo. Almeno questo è quello che dicono a tutti i miei genitori quando vedono il mio nome all'interno!

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 90% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Fino al -50% di risparmio!
  • Articoli Premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Accesso a tutti i numeri dal 2012 sull'app AUTOhebdo
Autohebdo 2467

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione