Roland Ratzenberger scomparve 30 anni fa: ritratto di un avventuriero

Archivio di AUTOhebdo n°930 del 3 maggio 1994. Aveva 31 anni ed era appena uscito da quattro anni di esilio in Giappone. Si chiamava Roland Ratzenberger e non poteva sapere che il suo riconoscimento sarebbe stato postumo...

pubblicato 30/04/2024 à 14:04

Jean-Michel Desnoues

0 Visualizza commenti)

Roland Ratzenberger scomparve 30 anni fa: ritratto di un avventuriero

Roland Ratzenberger ha guidato questa Simtek a Imola (Italia) il 30 aprile 1994. © DPPI

Quattordici ore e quindici minuti, questo sabato, 30 aprile. Dopo cinquanta minuti di lotta per la vita o per la morte, Roland Ratzenberger, per la prima volta nella sua vita, si arrese; l'Ospedale Maggiore di Bologna lo ha dichiarato clinicamente morto. L'estrema violenza dell'urto non gli aveva indubbiamente lasciato scampo, e c'era da scommettere che il corpo che la carcassa dilaniata del Simtek aveva consegnato dopo aver completato la sua folle corsa a Tosa, fosse già senza vita. Fin dai primi secondi, del resto, vagamente, tutti avevano già capito che l'insistenza dei medici sarebbe stata vana. Tutti, all'improvviso, senza dire una parola, si erano riconnessi con una realtà che avevamo finito per dimenticare; vale a dire quello sport

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 90% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Articoli premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Tutti i numeri di AUTOhebdo disponibili dal 2012
COUV-2433

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione