Tom Dillmann mostra le sue ambizioni

Tom Dillmann, nuova recluta presso Signatech-Alpine, dovrà sfruttare la sua capacità di adattamento al volante della A450b in Cina, ma spera di puntare al podio.

pubblicato 28/10/2015 à 13:41

Pierre Nappa

0 Visualizza commenti)

Tom Dillmann mostra le sue ambizioni

Il precedente evento del Campionato del MondoResistenza sul Fuji Speedway in Giappone aveva permesso Signatech-Alpine di assicurarsi il suo primo podio stagionale nella LM P2, con il secondo posto nel terzetto Nelson Panciatici? Paul-Loup Chatin? Vincenzo Capillaire. Questo fine settimana in Cina, gli uomini di Philippe Sinault vogliono continuare il loro slancio e accoglieranno Tom Dillmann che sostituirà Vincent Capillaire per gli ultimi due round a Shanghai e Bahrein.

“Sappiamo che il livello è particolarmente alto, quindi dovremo essere molto competitivi. Per Tom non sarà facile, ma conosciamo il suo talento come pilota auto. Sta a lui dimostrare di poter acquisire “spirito di resistenza” a partire da questo fine settimana. » commenta il capo.

Partendo da un prototipo, Tom Dillmann si getterà subito nel profondo, essendosi mosso tra la FR 3.5 con la Jagonya Ayam con Carlin e la GT di Blancpain e nell'ADAC GT Masters con Bentley in questa stagione. “Scoprirò questo pilotaggio. L’endurance mi attrae da molto tempo e sono felice di cogliere questa opportunità per unirmi alla squadra Alpine. Dovrò adattarmi rapidamente all'A450b con l'obiettivo di poter lottare per il podio con Nelson e Paul-Loup. » specifica il pilota 26enne.

0 Visualizza commenti)