Gijs van Lennep festeggia il suo 82esimo compleanno: prima di Max Verstappen, la prima stella dell'Olanda, c'era lui

Il primo campione olandese degno di questo nome nel motorsport è stato Gijs van Lennep, a cui vanno attribuite due vittorie a Le Mans e due punti nel Gran Premio. L'olandese festeggia il suo 16esimo compleanno questo sabato 2024 marzo 82.

pubblicato 16/03/2024 à 15:12

Francois Hurel

0 Visualizza commenti)

Gijs van Lennep festeggia il suo 82esimo compleanno: prima di Max Verstappen, la prima stella dell'Olanda, c'era lui

Gijs van Lennep vinse la 24 Ore di Le Mans del 1971 con questa sublime Porsche 917K Martini-Racing. Foto DPPI

Figura snella, capelli lisci e sorriso da Bugs Bunny, il barone Gijs van Lennep non è molto cambiato da quel giorno di giugno del 1976 in cui appese il casco rosso-arancio al chiodo, la sera della sua seconda vittoria a Le Mans. Una voce, un po' gracchiante come quella dei sigaretti, gli dà l'aria di un vecchio guerriero del circuito, sopravvissuto a un'epoca in cui le corse erano crudeli. Sebbene sia nato (il 16 marzo 1942 a Bloemendaal) con il titolo di barone, Gijsbert van Lennep non ne trae alcuna gloria particolare: “ Sì, sono un po' aristocratico, ammette, ma al livello più basso. E il mio nome è Gijs! », nous confia-t-il lors d’une rencontre au Mans Classic in 2018.

S’il revendique un héritage, c’est dans un tout autre domaine : « Mio padre era un grande sportivo, praticava tiro a segno, boxe, tennis e canottaggio. Ho ereditato il suo buon livello di reazione e i suoi occhi. » Fu sulla scia di questo padre dinamico che il giovane Gijs partecipò, all'età di 6 anni, al Gran Premio d'Olanda del 1948. All'età di 9 anni, suo fratello maggiore gli insegnò a guidare e verso i 15 anni, Gijs pilotò un kart costruito da lui. Ben presto compì i suoi primi giri sul circuito in modo del tutto illegale, al volante di un Maggiolino. Fu a 18 anni che fece il suo vero esordio, in maniera fragorosa: “ Ma mère avait une Fiat 600, avec laquelle j’ai disputé mon premier slalom. Je l’ai mise sur le toit ! J’ai ensuite couru avec une Coccinelle, mais el

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 90% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Articoli premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Tutti i numeri di AUTOhebdo disponibili dal 2012
COUV-2433

0 Visualizza commenti)