Stoffel Vandoorne (Peugeot): “Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti”

Con le due Peugeot 9X8 presenti nell'Hyperpole, il belga non si è sottratto al piacere, anche se gli sarebbe piaciuto qualificarsi un po' più in alto in griglia.

pubblicato 01/03/2024 à 17:13

Julien BILLIOTTE

0 Visualizza commenti)

Stoffel Vandoorne (Peugeot): “Possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti”

Peugeot ha piazzato le sue due 9X8 nell'Hyperpole di Losail. / ©DPPI

Peugeot si pentirà di aver abbandonato il suo radicale concetto 9X8 senza alettone posteriore? Dopo un anno e mezzo di prestazioni lente, i 9X8 mostrano un volto completamente diverso nel deserto di Losail, teatro dell'ultima uscita del 9X8 nella sua configurazione originale prima della sua sostituzione con una versione 2.0 a Imola il mese prossimo (21 aprile).

Dopo aver convinto le prove libere, le due LMH francesi hanno raggiunto l'Hyperpole, le 10 più veloci nel gruppo di 19 Hypercar.

Jean-Eric Vergne si è qualificato al 6° posto a bordo della n.93, mentre Stoffel Vandoorne si è dovuto accontentare del 10° tempo, rispettivamente a 0 e 720 dal poleman.

« Penso che possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti perché quest'anno è un po' più complicato con 19 vetture in pista., ci ha detto Vandoorne dopo le qualifiche.

Eravamo abbastanza ottimisti riguardo alle nostre possibilità di andare all'Hyperpole dopo il prologo e i test. Questa è la prima cosa buona.

Per quanto riguarda la Hyperpole, con le gomme dure è stato un po’ più complicato. Non ci siamo concentrati su questo per le qualificazioni. Sfortunatamente, per noi è solo un 10° posto, ma per JEV un 6° (Vergne. ndr).

L'anno scorso eravamo anche P8, P9, P10, ma c'erano solo 9, 10 vetture. Questo dimostra che abbiamo fatto progressi e che siamo in partita. Anche se c’è ancora molto lavoro da fare. Domani (domenica 2 marzo), puntiamo a una gara pulita e ad avere il ritmo per progredire nella gerarchia. »

Allora, cosa c'è da rimpiangere dell'imminente ritiro del 9X8 1.0?

« Nel motorsport non ci si può mai fermare, risponde Vandoorne, ha iniziato a tempo pieno questa stagione al posto di Gustavo Menezes. Se non facciamo nulla, non andremo avanti neanche noi.

È sempre una buona notizia portare una nuova auto a lungo termine. Se qui siamo un po’ più in partita è anche grazie al circuito

Non c'è troppa accelerazione a bassa velocità e la pista non è molto sconnessa. Questo ci aiuta un po' con la piattaforma dell'auto. »

Il Balance of Performance, generalmente favorevole a Peugeot questo fine settimana, non è sicuramente estraneo alle buone prestazioni delle 9X8 sotto i riflettori di Losail.

I 1812 km del Qatar inizieranno domenica 2 marzo alle 11:00 ora di Doha (le 09:00 in Francia).

LEGGI ANCHE: Peugeot, un'ultima gara positiva prima della 9X8 2.0?

Julien BILLIOTTE

Vicedirettore capo di AUTOhebdo. La piuma si intinse nel fiele.

0 Visualizza commenti)