Rouven Mohr (Lamborghini): “Non siamo sognatori”

Il direttore tecnico del marchio del toro descrive la stagione WEC 2024, che si aprirà questo fine settimana in Qatar, come una “stagione di apprendimento” per la nuova SC63.

pubblicato 28/02/2024 à 14:05

Julien BILLIOTTE

0 Visualizza commenti)

Rouven Mohr (Lamborghini): “Non siamo sognatori”

La Lamborghini SC63 ha fatto segnare tempi discreti durante il prologo del WEC a Losail. / ©DPPI

Tieni i piedi per terra. All'alba del debutto agonistico della Lamborghini SC63 alla 1812 km del Qatar (2 marzo), Rouven Mohr si rifiuta di fare pronostici o annunci sensazionali.

Il direttore tecnico della Casa di Sant'Agata Bolognese (Italia) conosce bene la sfida che attende il marchio del toro, che si schiera per la prima volta nella sua storia nella categoria regina di un motomondiale.

« Il primo obiettivo sarà imparare, ha confidato Mohr durante una tavola rotonda virtuale prima della gara di apertura del campionato del mondoResistenza FIA2024. Dobbiamo rimanere realistici. Siamo nuovi nel campionato. Dobbiamo tenere i piedi per terra. Non siamo sognatori.

Il livello della concorrenza è molto alto WEC, è del resto questa densità di concorrenza che ci ha incoraggiato a metterci in gioco. L’ambizione nel 2024 è essere competitivi, mi rifiuto di fissare obiettivi precisi con posizioni da raggiungere. Siamo nella fase di apprendimento e stabilizzazione.

Dobbiamo tenere presente che la vettura non solo è nuova, ma il suo primo utilizzo è avvenuto nell'agosto 2023 e abbiamo perso diverse settimane di lavoro a seguito di uno sfortunato incidente.

Le ambizioni non ci mancano, ma di fronte ad una concorrenza che dimostra tanta esperienza rispetto a noi dobbiamo restare misurati. »

Con una sola Hypercar LMDh (la prima dotata di telaio Ligier) schierata nel WEC (una seconda si evolve in IMSA), contro almeno due concorrenti (Cadillac e Isotta escluse), il leader tecnico Lamborghini ricorda infine che la raccolta dei dati sarà meccanicamente meno intensa che con le rivali. Quindi una curva di apprendimento senza dubbio meno pronunciata.

Sono stati avvisati Mirko Bortolotti, Daniil Kvyat ed Edoardo Mortara, che divideranno il volante della SC63 nel WEC. Avranno il loro bel da fare e dovranno essere pazienti, soprattutto perché il programma Hypercar è stato ritardato di diverse settimane, dopo solo un primo lancio la scorsa estate.

La partenza dei 1812 km del Qatar sarà data sabato 2 marzo alle ore 11:00 ora di Losail (le 09:00 in Francia).

Julien BILLIOTTE

Vicedirettore capo di AUTOhebdo. La piuma si intinse nel fiele.

0 Visualizza commenti)