Nel Qatar, Alpine non vuole sbagliare obiettivo

Per la sua prima gara nella categoria Hypercar con la sua A424, Alpine punta soprattutto ad una gara fluida per poter arrivare al traguardo con i suoi due prototipi.

pubblicato 01/03/2024 à 17:46

Valentino GLO

0 Visualizza commenti)

Nel Qatar, Alpine non vuole sbagliare obiettivo

Foto: Julien Delfosse/DPPI

Alpine non vuole avere fretta. Tornata nella categoria Hypercar con un nuovo prototipo, l'A424, l'A fléché si avvicina con cautela al suo primo appuntamento dell'anno.

« Siamo entusiasti da un lato perché siamo qui e questo è quello che ci aspettavamo, spiega Philippe Sinault, team principale diAlpine Resistenza Squadra. Potremo rappresentare lo spettacolo che abbiamo provato, ma tratteremo il Qatar più come una prova generale. Dobbiamo davvero finire la gara. »

Sul percorso del circuito internazionale di Losail (Qatar), Alpine desidera soprattutto immagazzinare esperienze e dati per il resto del suo programma.

« Dal momento in cui abbiamo visto che questa gara durava 10 ore, sapevamo che non sarebbe stato il più semplice per noi, aggiunge Sinault. Se ne usciremo indenni e finiremo con entrambe le vetture, avremo imparato molte lezioni per essere pronti per quello che verrà dopo. »

È quindi senza altra aspettativa se non quella di raggiungere la bandiera a scacchi che le due A424 si presenteranno sulla griglia di partenza dei 1812 km del Qatar, questo sabato alle 11:00 (ora locale, le 9:00 in Francia). Partiranno dal 14° e 17° posto.

« Non devi fraintendere il tuo obiettivo. Come ho detto, questo lo è finire. Non dobbiamo mettere a repentaglio il resto. Non necessariamente l’affidabilità, ma le procedure, il team, ecc. Non possiamo essere in overdrive. Vogliamo essere dove dobbiamo essere.

Il formato del test ci vincola molto di più di quanto abbiamo potuto sperimentare durante lo sviluppo, dove ci siamo presi il tempo per pensare, per affrontare gli argomenti...

Se le procedure non erano ben definite, l’impatto era minimo o nullo. Dobbiamo fare la migliore copia possibile a livello di squadra e non commettere errori da parte dei piloti. Avremo quindi dati sufficienti per progredire ulteriormente. »

Con le 24 ore di Le Mans (15-16 giugno) a fuoco.

LEGGI ANCHE > 1812 km del Qatar: Matt Campbell piazza la Porsche in pole position

Valentino GLO

Giornalista. Reporter di endurance (WEC, IMSA, ELMS, ALMS) e talvolta F1 o IndyCar.

0 Visualizza commenti)