NASCAR – Tony Stewart conferma la sua partenza a fine 2016

Tony Stewart ha formalizzato il suo addio alla serie alla fine del 2016 e sarà sostituito da Clint Bowyer sul sedile della Chevrolet n. 14 nel 2017.

pubblicato 30/09/2015 à 19:38

Pierre Nappa

0 Visualizza commenti)

NASCAR – Tony Stewart conferma la sua partenza a fine 2016

Mercoledì è stato confermato ciò che la stampa americana lasciava intendere da giorni. Nel corso di una conferenza stampa organizzata a Kannapolis, nella Carolina del Nord, presso la sede della Stewart-Haas Racing e alla presenza di Gene Haas, Tony Stewart ha annunciato che il 2016 sarà la sua ultima stagione da pilota NASCAR.

“L’anno prossimo sarà il mio ultimo nella Sprint Cup Series e questa decisione è mia al 100%. spiega il triplo campione 2002, 2005, 2011. Ci ho pensato attentamente e sai quando è il momento di fare qualcosa di diverso. »

44 anni e vincitore di 48 gare nella serie principale della NASCAR, Tony Stewart aveva già brillato IndyCar, vincendo il titolo nel 1997, dopo essere stato nominato Rookie della 500 Miglia di Indianapolis l'anno precedente. Dalla sua ultima incoronazione nel 2011, “Smoke” ha vissuto un periodo complicato, segnato dalla frattura di una gamba nel 2013 e da quindici gare perse. L'anno scorso, durante una gara automobilistica sprint al Canandaigua Motorsports Park, vicino a Watkins Glen (New York), si verificò anche un incidente che coinvolse Stewart costò la vita a Kevin Ward Jr..

La Stewart-Haas Racing si è affrettata a formalizzare il nome del suo sostituto Clint Bowyer. Schierato da Michael Waltrip Racing, una squadra che non utilizzerà più le auto a tempo pieno nel 2016, Bowyer subentrerà nel 2017.

“Oggi rappresenta un’incredibile opportunità e sono orgoglioso di poter guidare la numero 14 nel 2017. Tony e io condividiamo la stessa passione per le corse. Sarà una grande sfida. » I piani per la stagione 2016 di Bowyer dovrebbero essere annunciati “più tardi nella settimana” secondo il pilota, che potrebbe evolversi per Hscott Motorsports secondo ESPN.

0 Visualizza commenti)