Aston Martin presenta a sua volta l'AMR24

Questo lunedì mattina l'Aston Martin ha presentato la sua vettura per la prossima stagione, l'AMR24. Come nel 2023, quest'ultimo è stato rivisto da cima a fondo, ma manterrà la stessa filosofia del suo predecessore.

pubblicato 12/02/2024 à 09:06

Jeremy Satis

1 Visualizza commenti)

Aston Martin presenta a sua volta l'AMR24

L'AMR24. ©Aston Martin

Aston Martin può ripetere la stessa impresa del 2023? Un anno fa, nel mite inverno del deserto del Bahrain, l'AMR23 stupì l'intero paddock facendo segnare tempi promettenti durante i test invernali. Un balzo in avanti confermato la settimana successiva in occasione del primo Gran Premio della stagione, sullo stesso circuito di Sakhir, poiché Fernando Alonso era sul podio (3°) dietro ai due piloti Red Bull, per poi ripetersi quattro volte nei cinque Gran Premi successivi.

Riuscirà la squadra di Silverstone a ripetere progressi così eccezionali nel giro di poche settimane? Difficile immaginare, i team di Dan Fallows ed Eric Blandin partire quest'anno da una base molto più solida ed efficiente, grazie al 5° posto ottenuto lo scorso anno nel campionato Costruttori, con un AMR23 tornato alla fine su un livello molto interessante dell’anno finanziario, dopo un calo di alcune settimane.

Questo lunedì, la stalla di proprietà di Lawrence Passeggiare ha quindi rotto la suspense e svelato la sua arma da guerra per la prossima stagione, l'AMR24, insieme alla nuova produzione Vantage e alla Vantage GT3. Dal punto di vista ergonomico non ci sono grosse sorprese da segnalare, con il verde di Gaydon che resta sulla carrozzeria, così come il title sponsor Aramco, che conserva un posto importante. Da notare qualche ritocco al carbonio, come da tradizione di inizio 2024 sulle diverse monoposto.

Aston Martin promette che il suo AMR24 è più leggero e soprattutto più efficiente dal punto di vista aerodinamico. In termini di design, molti parametri sono cambiati, al punto che la stragrande maggioranza delle parti sono nuove. Ciò non impedisce di mantenere il DNA dell’“iterazione di fine stagione” dell’AMR23. “Abbiamo apportato modifiche ovunque sulla macchina, conferma Dan Fallows, direttore tecnico. È molto diverso sotto molti aspetti ma rimane una grande evoluzione rispetto al precedente, perché l’AMR23 a fine stagione stava iniziando a muoversi nella direzione di ciò che volevamo per il 2024.

“Il design dell’ala anteriore è stato modificato per aiutare a gestire la scia della ruota anteriore in modo più efficace, continuò l'ingegnere britannico. L’obiettivo è controllare la scia degli pneumatici anteriori e allontanarla dal resto della vettura per consentire alle altre superfici che producono carico aerodinamico di lavorare in modo più efficace”.

La sospensione anteriore è stata modificata per migliorare le prestazioni insieme all'ala anteriore e al pavimento, mentre la sospensione posteriore è stata ottimizzata per massimizzare l'efficienza del flusso d'aria attorno all'ala posteriore, accogliendo anche il cambio più recente. Mercedes. Dotata di nuove considerevoli risorse e di un nuovo stabilimento ultra tecnologico dallo scorso anno – in attesa della nuova galleria del vento prevista per fine anno – Aston Martin vivrà un anno cruciale, che dovrebbe proiettarla definitivamente nella parte giusta dello schieramento , cioè in cima!

Quali ambizioni per l'Aston Martin?

Quarto nel Campionato del Mondo Piloti lo scorso anno, Fernando Alonso tornerà al volante, insieme a Lance Stroll che spera di avere un inizio di stagione più convenzionale, dopo aver subito una frattura al polso l'anno scorso e una caduta in moto in piena preparazione. . Al canadese, secondo lui, verrebbe offerta all'Aston Martin la sua prima vittoria nel F1, ma farà fatica ad affrontare l'instancabile iberico. Dopo aver registrato 8 podi nel 2024, Alonso intende ripeterlo, e perché non ottenere questa 33esima vittoria che la Spagna attende con impazienza.

"Sono confidente, ha dichiarato lo spagnolo a margine della presentazione del auto da Silverstone. Abbiamo fatto tanti esperimenti, modifiche, per capire quali fossero i problemi l’anno scorso. Abbiamo capito le cose. L’AMR24 dovrebbe consentirci di risolvere le nostre debolezze, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo e il fatto che talvolta siamo andati nella direzione sbagliata. Abbiamo fatto un bel passo avanti quest’inverno, forse meno dell’anno scorso perché quest’anno la piattaforma di partenza era più alta. » Il vecchio pilota Alpine si aspetta una monoposto più efficiente in rettilineo e con più carico aerodinamico nelle curve veloci.

La stagione dei Verdi potrebbe essere segnata anche dall'incertezza riguardo alla situazione futura di Fernando Alonso, il cui contratto scade a fine stagione. Il 1enne ha spiegato che non aveva ancora preso la decisione se continuare o meno in F2025 nel XNUMX, ma ha indicato che avrebbe negoziato in via prioritaria con l'Aston Martin se ciò fosse il caso. Interrogato in merito, il caposquadra Mike Krack ha confermato il suo interesse nel vedere il nativo di Oviedo continuare nella sua squadra.

“La stagione sciocca è iniziata molto prima di quanto avessimo immaginato, ha fatto scivolare il lussemburghese. Sapevamo che ci sarebbe stato molto entusiasmo e speculazione. Adoriamo Fernando. Abbiamo un rapporto molto fluido e buono con lui, come con tutti qui. Si basa sulla trasparenza e sulla fiducia. Saremmo felici di poter continuare con lui nel 2025 e negli anni successivi. Il livello prestazionale dell'AMR24 dipenderà ovviamente molto da questa eventualità. Questo è sicuramente un anno cruciale per Aston Martin…

Jeremy Satis

Grande reporter di F1 e appassionato di formule promozionali

1 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

1 Commenti)

DANIEL MEYERS

12/02/2024 alle 09:18

L'anno scorso una presentazione fantastica, e quest'anno NIENTE, niente video, niente live!!!!

1

Scrivi una recensione