Portogallo, Yohan Rossel in agguato dietro Oliver Solberg nel WRC2

Al termine di una prima tappa molto lunga, Solberg occupa il primo posto nel WRC2, ma Yohan Rossel è sempre rimasto a contatto con lo svedese. Per la sua prima gara mondiale dell'anno, Pierre-Louis Loubet è uscito di strada.

pubblicato 10/05/2024 à 20:09

Loïc ROCCI

0 Visualizza commenti)

Portogallo, Yohan Rossel in agguato dietro Oliver Solberg nel WRC2

Dopo un'eccellente giornata, Yohan Rossel occupa il 2° posto nella classifica WRC2 in Portogallo (Foto: Nikos Katikis/DPPI)

A 5e L'ultimo appuntamento della stagione è iniziato giovedì sera con una superspeciale di 2,94 km su asfalto a Figueira da Foz. Successivamente i concorrenti hanno dovuto affrontare 8 prove speciali e poco più di 126 km cronometrati.

Autore del miglior tempo riportato in questa breve sezione introduttiva, Yohan Rossel ha iniziato il suo weekend nel modo migliore. La fiducia mostrata prima della partenza dall'equipaggio francese si è riflessa nelle SS. Trovandosi nel mezzo di una battaglia con la Skoda Fabia RS di Oliver Solberg, Fergus Greensmith e Pierre-Louis Loubet, Rossel e Arnaud Dunand, il suo copilota, non hanno mai smesso di attaccare mentre pensavano a gestire le loro gomme usurate queste prove speciali. Mentre lo svedese ha approfittato della mattinata per accumulare un margine di circa dieci secondi, Rossel si è piazzato con decisione sul podio provvisorio. Durante il 2e giro, mentre Yohan continuava a segnare tempi notevoli, Solberg ha avuto problemi con il motore. Avendo a volte solo 3 cilindri, lo svedese ha limitato i danni per restare in testa. Impeccabile, l'equipaggio Citroën ha concluso questa lunga tappa con una nota un po' meno positiva, perdendo 5”3 nel settore cronometrato finale. A due giorni dalla fine, tutto è ancora possibile per la vittoria.

In questa categoria, il rallye del Portogallo è stato all'altezza della sua reputazione. Ci sono stati tanti eventi e alla fine di questo venerdì molti avevano perso ogni possibilità di far bene. A ridosso del podio con due migliori tempi, Loubet ha commesso un errore nella PS7. Stessa causa e stessa punizione per Pepe Lopez che ha scoperto la sua nuova Ford Fiesta Rally2 o per Teemu Suninen che non ha iniziato il suo anno in modo molto positivo con un ribaltamento.

La classifica WRC2 in Portogallo è tutt’altro che fissa. Domani la giornata si preannuncia molto impegnativa con 9 prove speciali e 145,02 km cronometrati.

Classifica WRC2 dopo la prima tappa del Rally del Portogallo

Loïc ROCCI

Giornalista specializzato in manifestazioni passate, presenti e future... e con accento del sud

0 Visualizza commenti)