Portogallo: l'abbondanza di bene, il pericolo principale in Toyota?

Con l'iscrizione di 4 equipaggi per la prima volta in questa stagione, Toyota Gazoo Racing sembra essere la favorita per questo evento. Per la Casa che ha vinto gli ultimi 4 rally in Portogallo la minaccia potrebbe arrivare da una lotta interna?

pubblicato 09/05/2024 à 20:36

Loïc ROCCI

0 Visualizza commenti)

Portogallo: l'abbondanza di bene, il pericolo principale in Toyota?

Sébastien Ogier non vince dal 2017 in Portogallo e troverà senza dubbio Kalle Rovanperä sulla sua strada (Foto: Nikos Katikis/DPPI)

Sulla carta i rapporti di forza appaiono sbilanciati. Con due campioni del mondo tra le sue fila, uno dei quali ha vinto le ultime due edizioni a Porto, la TGR sembra molto solida. La Yaris è sempre stata molto apprezzata nel nord del Portogallo come testimoniano i 4 successi consecutivi con 3 piloti diversi (Rovanperä nel 2022 e 2023, Evans nel 2021 e Grazie nel 2019). I tre equipaggi nominati dal marchio hanno vinto tutti e il Rally1 costruito a Jyväskylä ha già mostrato la sua massima velocità su terra quest'anno con una doppietta al Safari, l'unico evento disputato finora su questa superficie. Oltre al loro track record, una delle risorse di Kalle Rovanperä e Sebastien Ogier all'inizio di questo 5e turno della stagione è che inizieranno rispettivamente in 5e e 7e posizione. Ciò dovrebbe garantire loro di beneficiare di una carreggiata pulita.

Se Jari-Matti dopo lo shakedown ha riconosciuto l'importanza di questo parametro, ha insistito su altri punti. “ Ritengo che l'affidabilità sia un fattore essenziale in questo campo, ha assicurato JML. Poi, essendo le vetture vicine, saranno i piloti a fare la differenza. » Proprio all'interno della sua squadra, si è deciso di schierare per la prima volta dal Giappone 2023 sia Sébastien Ogier che Kalle Rovanperä. Nessuno dei due punta al titolo in questa stagione, il finlandese ed il francese potranno correre in totale libertà.

Fino ad ora, il produttore non ha mai messo in pratica le istruzioni di gara e sarebbe sorprendente se ciò accadesse questo fine settimana. Ciò implica che le due teste coronate avranno carta bianca. Poiché nulla li motiva più della vittoria, questo dovrebbe fornire una grande battaglia. Una volta indossato l’elmo, nessuno dei due vorrà arrendersi. Il loro duello si preannuncia esplosivo con indubbiamente una questione di supremazia sullo sfondo. Basta ricordare l'intensità della lotta a Monte-Carlo 2023 o del Safari per immaginare cosa potrebbe dare al Portogallo. Questo potrebbe rappresentare un rischio per Toyota ? Questa lotta interna può ritorcersi contro la TGR? Domani la risposta di Amarante.

Loïc ROCCI

Giornalista specializzato in manifestazioni passate, presenti e future... e con accento del sud

0 Visualizza commenti)