Nonostante la sconfitta in Portogallo, Hyundai dà appuntamento al futuro...

Ci è voluto un grande Sébastien Ogier per impedire agli i20 di segnare una doppietta. La squadra sudcoreana è apparsa comunque unita, con un risultato che le ha permesso di prendere il controllo del campionato Costruttori.

pubblicato 14/05/2024 à 16:10

Loïc ROCCI

0 Visualizza commenti)

Nonostante la sconfitta in Portogallo, Hyundai dà appuntamento al futuro...

© Paolo Maria/DPPI

Prima della partenza, nonostante l'ottimismo mostrato dai Cyril Abiteboul, Président de Hyundai Motorsport, i pronostici non hanno dato molta fortuna alla sua squadra. Toyota aveva quattro vetture, la Yaris aveva già ottenuto quattro successi consecutivi in ​​Portogallo e c'erano per la prima volta in questa stagione le due teste coronate insieme, Sebastien Ogier e Kalle Rovanperä. Davanti, Thierry Neuville dovevo aprire la strada con la punizione che implica, Ott Tanak finora non aveva convinto e Dani Sordo è tornato sulla terra dopo otto mesi di assenza. Questo trio non era niente di entusiasmante, eppure, dopo tre giorni di gare, Hyundai è ora in testa ad entrambe le competizioni.

Tänak si muove di nuovo

Loïc ROCCI

Giornalista specializzato in manifestazioni passate, presenti e future... e con accento del sud

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 90% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Articoli premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Tutti i numeri di AUTOhebdo disponibili dal 2012
COUV-2433

0 Visualizza commenti)

Continua a leggere su questi argomenti:

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione