Quartararo, in difficoltà fisica al GP di Spagna, riporta un piccolo punto da Jerez

Fabio Quartararo lascia Jerez de la Frontera con un piccolo punto in campionato, dopo il 15° posto ottenuto nel Gran Premio di Spagna di questa domenica.

pubblicato 29/04/2024 à 14:18

Michael Duforest

0 Visualizza commenti)

Quartararo, in difficoltà fisica al GP di Spagna, riporta un piccolo punto da Jerez

©Yamaha Factory Racing

Il campione del mondo 2021 è partito dalla 23esima posizione in griglia, dopo qualifiche complicate per la Yamaha. Se il nizzardo era riuscito a finire terzo nello Sprint (prima di ricevere una penalità per la pressione troppo bassa delle gomme anteriori), domenica una rimonta del genere non era all'ordine del giorno.

Sulla sua Yamaha n°20, Fabio Quartararo era al 19° posto nei primi giri della gara, prima di passare al 13° posto. Purtroppo il dolore al braccio, conseguente ad alcune staccate molto forti, lo ha relegato al quindicesimo posto all'inizio della scacchiera. Quartararo, però, nel finale ha rassicurato, escludendo una possibile operazione per sindrome compartimentale.

“Ho avuto difficoltà con la gomma posteriore fin dai primi giri, poi la situazione è peggiorata. Fisicamente la moto era molto difficile da guidare. Ho dovuto rallentare da metà gara e negli ultimi giri non sono riuscito a frenare per niente. Quindi ho avuto qualche difficoltà con l'avambraccio, ma non è qualcosa che richieda un intervento chirurgico. Ho semplicemente provato a frenare troppo forte nei primi giri e questo mi ha messo in difficoltà alla fine.", ha dichiarato su Canal+.

Test non cruciali, ma comunque importanti

Il pilota Yamaha ha parlato anche dei test, che si svolgeranno questo lunedì sul circuito di Jerez. Test importanti per il marchio giapponese, in difficoltà dal titolo mondiale conquistato dal francese, nel 2021.

“Ci manca molto grip al posteriore e in curva, quindi spero che i test [di lunedì] ci consentiranno di rimediare. Non mi aspetto un grande, grande passo, ma spero che troveremo un miglioramento per sentirci meglio sulla moto ed essere più veloci. »

LEGGI ANCHE > “Comunque non mi piaci, fai male il tuo lavoro”, Zarco molto turbato a fine gara

0 Visualizza commenti)

Continua a leggere su questi argomenti:

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione