PCCF – Paul Ricard: Cauhaupé, una prima pole da esordiente e grandi speranze

Autore della pole position nella sua categoria, il Junior PCCF 2024 Paul Cauhaupé (Schumacher CLRT) vuole proseguire con una prima vittoria e perché no un podio assoluto.

pubblicato 04/05/2024 à 14:10

Alexandre HERBIN

0 Visualizza commenti)

PCCF – Paul Ricard: Cauhaupé, una prima pole da esordiente e grandi speranze

La Junior PCCF 2024 è stata molto veloce durante le qualifiche. © Alexis Goure.

Tre settimane dopo un fine settimana un po' difficile a Barcellona, ​​Paul Cauhaupé è tornato in pista con molta più disinvoltura al volante della Porsche Coppa 992 GT3. Questo sabato mattina, durante le qualifiche, il pilota della CLRT Schumacher ha mostrato un ritmo molto competitivo. Quarto assoluto, ha conquistato le due pole tra gli esordienti. “ I miei due round sono stati abbastanza puliti. Fin dalle prime prove libere mi sono sentito bene. Abbiamo lavorato bene con la squadra. »

Allora come possiamo spiegare questo aumento di prestazioni? “ Mi trovo più a mio agio che in Catalogna. È difficile prendere confidenza con la macchina ma mi sto adattando sempre meglio, soprattutto grazie all'accumulo di guida. Sto affinando la mia tecnica di guida, sto utilizzando bene le gomme, sto facendo buoni progressi. » 

Il ritorno al Paul Ricard è speciale anche per la Junior Porsche Carrera Cup France 2024 poiché è qui che ha vinto la selezione lo scorso novembre. “ Conosco molto bene il settore 1 perché stavamo facendo questa parte nel programma Junior (Rires). Più in generale, ho sempre apprezzato questo posto. » 

Quando arrivò il momento di dedicarsi alle corse, Paul Cauhaupé aveva l’ambizione: “ Voglio vincere da debuttante e magari ottenere un podio assoluto. » Quarto in griglia, sa che fare una buona partenza è essenziale ma ammette che anche l'infinito rettilineo del Mistral sarà un punto chiave per i sorpassi. “ L’assenza della chicane è un po’ strana. Arriviamo molto velocemente, a 290 km/h prima della curva di Signes. Bisogna fare attenzione all'uscita del T6 per avere un po' di margine sul pilota dietro. I distacchi sono più difficili da colmare perché la chicane Nord era molto difficile dal punto di vista tecnico. La lotta nei primi giri sarà serrata. » Il pilota della CLRT Schumacher si aspetta una gara vivace nella quale spera di essere uno dei protagonisti.

0 Visualizza commenti)