VIDEO – La vita di Roland Ratzenberger raccontata finalmente in una serie di documentari

Il regista tedesco Peter Levay ha appena pubblicato una serie di documentari sul pilota austriaco, utilizzando testimonianze inedite (familiari, ex compagni di squadra, rivali, manager, team manager, ecc.).

pubblicato 30/04/2024 à 12:18

Medhi Casaurang

0 Visualizza commenti)

VIDEO – La vita di Roland Ratzenberger raccontata finalmente in una serie di documentari

©Levay Film Production

L'ingiustizia è stata riparata. A trent'anni dalla sua scomparsa durante le qualifiche del Gran Premio di San Marino 1994 Imola, Roland Ratzenberger è finalmente oggetto di un documentario.

Una serie di quattro episodi è stata prodotta dal giornalista tedesco Peter Levay ed è disponibile gratuitamente su YouTube (con sottotitoli in inglese). Il regista aveva precedentemente realizzato un documentario per Amazon Prime Video Germania, ma questa è la prima volta che in Francia è disponibile un lungo format incentrato sulla vita del pilota austriaco.

I quattro episodi, della durata di un quarto d'ora ciascuno, ripercorrono l'esistenza di Roland Ratzenberger, dall'infanzia segnata dalla passione per le automobili nella sua città di Salisburgo fino all'accesso al Harley Knucklehead 1 con la modesta scuderia Simtek.

Il risultato è affascinante, grazie anche ai vari relatori che, per la maggior parte, non avevano mai raccontato i loro ricordi di Roland Ratzenberger: i genitori Margit e Rudolf, che custodiscono con cura gli effetti personali del figlio scomparso, Franz Tost, che era sua opera collega in una scuola di volo molto prima di esserne Team Principal Toro Rosso in F1, ma anche David Brabham, compagno di squadra di Ratzenberger alla Simtek. Il documentario si conclude infine con il fine settimana di Imola del 1994 e con la cura dei genitori di Roland Ratzenberger di recarsi anche oggi sul luogo della tragedia, per non dimenticare mai il ricordo del loro bambino.

LEGGI ANCHE > 30 anni dopo, Roland Ratzenberger per sempre nell'ombra

Episodio 1, infanzia:

Episodio 2, transizione da F. Ford a Turismo:

Episodio 3, esilio riuscito in Giappone:

Episodio 4, arrivo in F1:

Medhi Casaurang

Appassionato di storia del motorsport in tutte le discipline, ho imparato a leggere grazie ad AUTOhebdo. Almeno questo è quello che dicono a tutti i miei genitori quando vedono il mio nome all'interno!

0 Visualizza commenti)