Russell e Hamilton, due visioni opposte sul tema W15

La W15 è stata oggetto di dibattito fin dall'inizio della stagione. In mancanza di prestazioni, la Mercedes sta cercando di trovare delle risposte ma i suoi due piloti esprimono due opinioni molto diverse.

pubblicato 05/05/2024 à 16:00

Yannis Duval

0 Visualizza commenti)

Russell e Hamilton, due visioni opposte sul tema W15

Russell e Hamilton, due visioni diverse della W15. ©DPPI

Lewis Hamilton e George Russell partirà dalla quarta fila, per il Gran Premio di Miami. Nonostante le modifiche apportate al W15 questo fine settimana non sembra cambiare davvero nulla per il duo britannico. L'auto è ancora lontana Red Bull, di Ferrari e un McLaren e la situazione non dovrebbe cambiare per la gara principale (ore 22).

Quando i piloti Mercedes menzionare il W15 in una zona mista, l'osservazione chiaramente non è la stessa per l'uno come per l'altro. Da un lato, George Russell afferma di comprendere la vettura, i suoi pregi e difetti ma senza avere alcun ritmo e, dall'altro, Lewis Hamilton riesce, di tanto in tanto, a ottenere buone prestazioni, ma senza sapere perché o come.

“Ovviamente tutti abbiamo richieste più elevate e ci aspettiamo di più, ma dobbiamo accettare che questo è il punto in cui ci troviamo come squadra in questo momento., ha dichiarato il primo. Penso che sappiamo dove sono i problemi nella macchina e dobbiamo apportare modifiche significative per risolverli. Sfortunatamente, questo non avviene da un giorno all'altro. »

Hamilton ancora non capisce la W15

Una constatazione abbastanza chiara per chi è arrivato alle Frecce d'Argento nel 2022: il tempo farà avanzare le cose. Nel frattempo Russell non riesce ad ottenere prestazioni brillanti... a differenza del suo compagno di squadra che a volte riesce a sovraperformare con la W15.

"Penso che le prime due parti delle qualifiche siano state le migliori" ha ammesso Lewis Hamilton nella zona mista. Il sette volte campione del mondo, infatti, aveva realizzato ottimi tempi, in particolare nella Q2, dove aveva ottenuto il 3° tempo, a soli 0″164 millesimi. Charles Leclerc. Ma questo ritmo non è stato confermato nella parte finale delle qualifiche.

“All’improvviso la macchina è stata davvero fantastica in Q2! Ma nel terzo trimestre è scomparso di nuovo. Questa è la prima volta che funziona davvero nel secondo trimestre quest'anno, direi. Ma non sappiamo perché dopo abbiamo perso il passo, ioNon saprei dirtelo, onestamente. »

Nonostante i discorsi e la comprensione della vettura siano completamente diversi per Russell e Hamilton, il risultato resta invariato: la Mercedes è già molto indietro rispetto agli avversari in campionato; 47 punti dietro la McLaren e 110 dietro la Ferrari. Ricordiamo che lo scorso anno il team di Brackley è arrivato 2° nel campionato costruttori...

LEGGI ANCHE > Dal 4° posto nello Sprint all'ultimo posto in griglia, un sabato ricco di eventi per Ricciardo

0 Visualizza commenti)

Continua a leggere su questi argomenti:

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione