Prost capisce la scelta di Hamilton di andare alla Ferrari ma...

Passato dalla Ferrari, Alain Prost ha parlato del trasferimento di Lewis Hamilton a Maranello. Una decisione che secondo lui potrebbe rilanciare l'inglese anche se ammette che il cambiamento non sarà sicuramente facile da gestire.

pubblicato 15/04/2024 à 10:18

Gonzalo Forbes

2 Visualizza commenti)

Prost capisce la scelta di Hamilton di andare alla Ferrari ma...

© Antonin Vincent / DPPI

Il trasferimento di Lewis Hamilton chez Ferrari dal 2025 si parla, logicamente, ancora molto. Sono trascorsi più di due mesi dall'annuncio di inizio febbraio e l'argomento torna spesso sul tavolo. Ognuno ha la propria opinione, più o meno buona, ma ognuno dice la sua.

L'ultimo? Alain Prost, qualcuno che conosce abbastanza bene la casa Ferrari e che ha una certa esperienza nel settore. Interrogato sull'arrivo di Lewis Hamilton nella città italiana, il quattro volte campione del mondo si è incuriosito della scelta dell'inglese. Se non dubita della motivazione del sette volte campione del mondo per questa nuova sfida, l’ex residente di Maranello riconosce che la missione non sarà un compito facile per lui.

« Posso capire la sua decisione, sottolinea Alain Prost in un'intervista con Sports Illustrated. Ovviamente, quando sei in una squadra come Mercedes, che non vince una gara da due anni e lotta per tornare alla ribalta, alla sua età dice “Perché non provare qualcosa di diverso”.

Non sono sicuro che abbia avuto l'opportunità di andarci Red Bull, probabilmente non con Max, questo è certo. Quindi questo non è possibile. Dietro puoi andare alla Ferrari, soprattutto con il cambiamento dei regolamenti nel 2026. Questo gli lascia solo un anno, il 2025, per ambientarsi nella squadra.

Dopo il 2026 avrà 42 anni quindi sarà una storia diversa. Ma posso capire che tu non voglia fermare la corsa. La domanda è se è una buona decisione. Sarà una buona scelta? Anche per la Ferrari possiamo porci la domanda. »

Prost avverte Hamilton

Per quanto riguarda l’impatto di questo trasferimento a livello mediatico, Alain Prost ritiene che non potrà che portare benefici per l’intero grande circo del F1. Per la persona interessata, un simile cambiamento attirerà molte persone.

« È un bene per lo sport stesso perché tutti guarderanno, sottolinea il Professore. Potresti avere un'idea, ma l'idea o la percezione che potresti avere oggi sarà diversa l'anno prossimo nella stessa fase, perché avrà un anno in più. Ritroverà le motivazioni alla Ferrari?

È possibile perché se fosse per un breve periodo di tempo, magari solo un anno, se la Ferrari andasse bene, penso che potrebbe trovarla. Il rapporto con Carlo [Leclerc] ma anche all'interno della Ferrari lo sono [importante]. [Ha trascorso un] così tanto tempo in una squadra inglese, la Mercedes, con un modo di lavorare, e poi vai in una squadra italiana, soprattutto con una pressione diversa, un modo diverso di pensare, è sotto pressione da parte dei media... penso che non sia il caso. Non è così facile. » Lewis Hamilton sa cosa aspettarsi. Vista la statura dell'uomo diciamo comunque che non dovrebbe essere destabilizzato ma un arrivo a Maranello è sempre difficile da negoziare...

LEGGI ANCHE > La Ferrari è finalmente diventata forte con le strategie in questa stagione?

Gonzalo Forbes

Responsabile delle formule promozionali (F2, F3, FRECA, F4...). Portato dalla grazia di Franco Colapinto.

2 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

2 Commenti)

Yves-Henri RANDIER

15/04/2024 alle 12:22

Non è detto che i tifosi italiani siano davvero contenti dell'arrivo di Sir Lewis all'interno della Scuderia anche se è stato voluto dal duo Elkann/Vasseur! Speriamo che il comportamento dei "tifosi" del Calcio non si contamini con quello degli spettatori della F1 quando si svolgerà in terra italiana...

1

E

Eric Stevens

15/04/2024 alle 10:49

e non parliamo delle reazioni a volte "sulfuree" dei tifosi di questo paese (vedi calcio) contro un certo popolo quando le cose vanno male... visto il peggioramento della qualità del pubblico della F1 (vedi Messico) potremmo testimoniare e sentire cose inaccettabili se le speranze fossero deluse. da un punto di vista prettamente sportivo Lewis potrà tornare sul podio nel 2025 e speriamo che non ci siano troppi italiani a lavorare sul motore 2026 per poter finire le gare :)

Scrivi una recensione