McLaren, 10 pezzi nuovi portati a Miami per 1 ambizione

La McLaren ha deciso di portare a Miami un vasto pacchetto di sviluppi, che è stato montato interamente sulla vettura di Lando Norris ma solo parzialmente su quella di Oscar Piastri, in modo da poter effettuare confronti diretti.

pubblicato 03/05/2024 à 21:31

Jeremy Satis

0 Visualizza commenti)

McLaren, 10 pezzi nuovi portati a Miami per 1 ambizione

Lando Norris e la sua McLaren si rinnovano a Miami! ©Xavi Bonilla/DPPI

McLaren potrebbe farlo di nuovo per noi nel 2023? Dopo un brutto inizio della scorsa stagione, la squadra di Woking si è ripresa con due nuovi pacchetti portati prima a Baku, poi in Austria, proiettandola in prima linea dietro Red Bull prima di uno sviluppo finale da parte di Singapore. Dopo aver avuto un buon inizio di stagione con un 3° posto nel Campionato Costruttori, la McLaren intende portare a casa almeno dieci nuovi componenti a Miami, il pacchetto più consistente portato da una squadra dall'inizio dell'anno !

Una scelta coraggiosa per la squadra che gioca in papaya orange, visto che Miami è un weekend sprint con un solo turno di prove libere. “Dovrebbe essere un bel passo avanti, spero. ha spiegato Oscar PiastriQuesto è sempre ciò che ci aspettiamo dagli aggiornamenti. Ovviamente in un fine settimana Sprint è un po' più difficile ottenere il massimo perché hai solo una sessione di prove libere, ma dovrebbe essere un buon passo avanti."

Piastri non ha tutte le evoluzioni della McLaren

“Poi, l’anno scorso abbiamo apportato alcuni miglioramenti a Baku – che era la gara prima di Miami – e poi qui l’anno scorso abbiamo avuto uno shock. Quindi dovremo aspettare e vedere se questo circuito è adatto a noi, perché l’anno scorso abbiamo cambiato parecchie cose. Ma sì, spero che questo pacchetto faccia quello che dovrebbe fare!”

Il fine settimana è iniziato molto bene per Oscar Piastri con il 2° posto in EL1, suo compagno di squadra Lando Norris era preda di problemi al servosterzo, che però non sarebbero legati alle modifiche apportate. Dovremo quindi attendere il resto del fine settimana per giudicare il contributo di queste nuove parti. Nel frattempo prendiamoci il tempo per scoprire l'entità dei miglioramenti apportati. Inoltre, sono stati montati al 100% su auto di Lando Norris ma solo parzialmente su quello di Oscar Piastri, a fini di correlazione.

In una parola, la McLaren ha provato a ripensare completamente il flusso d'aria sotto il pavimento delle sue McL38, agendo su tutte le parti importanti in questa direzione. Pertanto, le sospensioni anteriori e posteriori sono state riviste per favorire una migliore efficienza del flusso sotto il pavimento, dove viene generato la maggior parte del supporto su queste vetture della generazione 2022. Di conseguenza, anche il fondo piatto è stato rivisto. Per gli stessi motivi abbiamo adattato anche le parti più visibili della vettura.

Assolutamente un MCL38B?

La McLaren, infatti, è convinta di poter ottenere un “miglioramento significativo nel controllo del flusso” grazie alla sua nuova ala anteriore. Sono stati rivisti anche i condotti ed i deflettori attorno alle ruote. Potremmo addirittura quasi parlare di un McL38B visto che oltre a tutti gli elementi precedentemente citati è stato rivisitato anche il sistema di raffreddamento e la copertura del motore.

“Finora le cose stanno andando abbastanza bene, a parte il problema riscontrato con Lando ma che non è legato ai miglioramenti apportati, Brown ha detto in una conferenza stampa questo venerdì. È rischioso farlo in un fine settimana sprint, perché nelle FP1 passiamo più tempo a cercare il giusto setting per le qualifiche sprint che a cercare di capire il nuovo pacchetto, ma volevamo dividerci tra Lando e Oscar per imparare ancora di più. Oscar ovviamente sarà equipaggiato con il pacchetto completo a Imola.

L’obiettivo di questi miglioramenti è relativamente semplice, sebbene l’implementazione sia molto complessa: “Puntiamo al tempo sul giro, ovviamente!” ha scherzato Zak Brown. “Sarebbe una grande sorpresa se ci permettesse di competere con la Red Bull, ma speriamo già che ci avvicini a loro”. La Pasqua è già passata, ma la caccia è aperta!

LEGGI ANCHE > Oscar Piastri spera in un “bel passo avanti” grazie agli sviluppi fatti dalla McLaren

Jeremy Satis

Grande reporter di F1 e appassionato di formule promozionali

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione