È arrivato il momento del restyling per la McLaren, che arriva a Miami con un peso notevole

La McLaren arriva a Miami con tante novità e soprattutto con l'ambizione di avvicinarsi alla Red Bull e davanti a sé alla Ferrari.

pubblicato 03/05/2024 à 18:07

Yannis Duval

0 Visualizza commenti)

È arrivato il momento del restyling per la McLaren, che arriva a Miami con un peso notevole

Prima grande esplosione di sviluppi per la McLaren. ©DPPI

Andrea Stella lo aveva avvertito poco ad inizio stagione La McLaren arriverebbe con un grosso pacchetto di sviluppi per Miami, per poi fare il guastafeste Ferrari. Qualcosa di promesso, qualcosa di dovuto. La stalla di Woking è arrivato in Florida con un MCL38 ricostruito. Nove, come il numero di nuovi prodotti presenti sul auto arancione.

Lando Norris et Oscar Piastri beneficerà, per la prima volta in questa stagione, di una vera e propria serie di sviluppi. Nel consueto documento riportato dalla FIA, le Papaya riportano ben nove modifiche apportate alla vettura: aspoiler anteriore, ssospensione anteriore, stellacopertura freno e parafango anteriore, fondo piatto, esingresso ai pontoni, cmotore apot, grivoli di raffreddamento, sospensione posteriore econdotto del freno e alettone posteriore.

In attesa del via previsto alle 18 di questo venerdì con la EL30, sui social sono apparse alcune immagini. L'ex ingegnere diventato consulente della televisione spagnola Albert Fabrega ha pubblicato alcune foto in cui possiamo vedere il nuovo alettone posteriore, le nuove prese d'aria nonché le fiancate ritoccate e il fondo piatto.

Sempre più vicini a Red Bull e Ferrari

Questa serie di sviluppi è la prima delle tre previste dalla McLaren per questa stagione. Ovviamente, nel clan inglese, non ci aspettiamo che questi cambiamenti abbiano la stessa influenza del pacchetto di miglioramenti dell'anno scorso, dove fecero un enorme e sorprendente balzo in avanti. Oscar Piastri spera però che questo permetta loro di colmare il divario con la Ferrari e con i quasi intoccabili Red Bull.

« Penso che il nostro obiettivo sia rimanere sulla traiettoria dell'anno scorso, ammette l'australiano. Ma sai, ovviamente man mano che ti avvicini ai limiti di queste vetture e di questi regolamenti, diventa sempre più difficile. Vedremo. Ma sì, penso che i miglioramenti apportati l'anno scorso abbiano funzionato ancora bene. Spero che avremo lo stesso tipo di effetto quest’anno. »

Il Gran Premio di Miami è un nuovo weekend Sprint, il secondo consecutivo dopo quello cinese. Con una sola sessione di prove libere, sarà complicato per la McLaren valutare il reale contributo dei propri sviluppi.

LEGGI ANCHE > Oscar Piastri spera in un “bel passo avanti” grazie agli sviluppi fatti dalla McLaren

0 Visualizza commenti)