23 anni fa… 2001 Gran Premio della Malesia, il diluvio di Sepang

23 anni fa oggi, il 18 marzo 2001, si disputarono i primi giri del Gran Premio della Malesia in condizioni disastrose, sotto una pioggia battente e nel caos più totale.

pubblicato 18/03/2024 à 12:50

Dorian Grangier

0 Visualizza commenti)

23 anni fa… 2001 Gran Premio della Malesia, il diluvio di Sepang

© DPP

Il clima malese offre spesso sorprese, buone o cattive. Nel 2001, il Ferrari partire in prima fila e guadagnare rapidamente un vantaggio durante i primi due giri, nonostante una collisione con Ralf Schumacher. All'improvviso le due vetture italiane escono di pista alla curva 6! Michael Schumacher e Rubens Barrichello sono rimasti intrappolati dall'olio versato dopo la rottura del motore di Olivier Panis, ma soprattutto dagli acquazzoni che si sono abbattuti improvvisamente su Sepang.

“Quando mi sono visto sparare dritto nel carro armato e la barriera avvicinarsi così velocemente, ho pensato che tutto sarebbe finito lì, ammette Schumacher. Il peggio è successo quando ho visto Rubens seguire la stessa strada! » Da quel momento in poi, sul percorso di Sepang, i fili caddero: Trulli, Heidfeld, Bernoldi, Montoya e Villeneuve andarono sprecati.

Sugli spalti il ​​panico è totale, soprattutto in casa Ferrari: sorpresi di vedere Barrichello davanti a Schumacher, i meccanici rimangono con le spazzole intrappolate nelle gomme. Nella confusione più totale, il pit-stop del brasiliano è durato più di un minuto! Il tedesco, bloccato alle spalle del compagno di squadra, resterà nella pit lane per quasi due minuti.

Infine, l'intervento della Safety Car calmerà gli animi, ma soprattutto salverà la gara della Ferrari. Michael Schumacher, intoccabile, riesce a tornare sulla pista che si asciuga e a vincere il Gran Premio.

LEGGI ANCHE > Il collezionista Senna – Rubens Barrichello: “Ayrton è ancora molto presente nella mia vita”

Dorian Grangier

Un giovane giornalista nostalgico degli sport motoristici di una volta. Cresciuto grazie alle gesta di Sébastien Loeb e Fernando Alonso.

0 Visualizza commenti)