Ford mette pressione sulla Red Bull, pretende una risposta su Christian Horner

Attraverso il suo capo Jim Farley, Ford ha inviato una lettera alla Red Bull chiedendo una rapida risoluzione delle indagini su Christian Horner.

pubblicato 26/02/2024 à 14:00

Gonzalo Forbes

2 Visualizza commenti)

Ford mette pressione sulla Red Bull, pretende una risposta su Christian Horner

©Eric Alonso/DPPI

Tensione già prima dell'inizio della loro collaborazione? Se la loro relazione, che dovrebbe associarli a livello di motori, è prevista solo per il 2026, Ford e Red Bull potrebbe già attraversare una prima zona di turbolenza. Mentre la vicenda Christian Horner animava, e anima tuttora, l'inizio del 2024, il costruttore di Detroit non rimase indifferente e decise di agire.

È stato il capo Jim Farley a prendere in mano la situazione. In una lettera, quello L'Associated Press è riuscita ad ottenere, l'amministratore delegato della Ford ha sottolineato la necessità di risolvere l'indagine riguardante il team principale della scuderia austriaca. In questa lettera datata venerdì, il capo della marca americana ha espresso la sua insoddisfazione riguardo al “ Accuse irrisolte di comportamento inappropriato da parte dei dirigenti della Red Bull Racing '.

La Ford sale in campo contro la Red Bull

Sempre nelle sue battute, Jim Farley ha sottolineato che sono trascorsi ben 11 giorni da quando Ford ha chiesto ulteriori informazioni riguardo l'indagine del gruppo Red Bull e che ancora non è arrivata alcuna risposta.

« Come abbiamo affermato in precedenza, senza una risposta soddisfacente, i valori della Ford non sono negoziabili, Egli spiega. È fondamentale che i nostri partner condividano e dimostrino un impegno sincero verso questi stessi valori. Io e il mio team siamo disponibili in qualsiasi momento per discutere la questione. Continuiamo a insistere e a sperare in una risposta di cui saremo tutti soddisfatti. "

Jim Farley ha sviluppato la sua argomentazione in questa lettera affermando che Ford, come azienda, sentiva " sempre più frustrato, a causa della mancanza di una risoluzione o di una chiara indicazione da parte vostra su quando vi aspettate una soluzione giusta ed equa a questa questione. Siamo inoltre frustrati dalla mancanza di piena trasparenza in questa materia con noi, i vostri partner commerciali, e non vediamo l’ora di ricevere un resoconto completo di tutti i risultati.. "

In conclusione, il boss del marchio dell'ovale chiede che venga gestita l'indagine riguardante Christian Horner” rapidamente e seriamente » per avere finalmente una risposta. Contattato dall'Associated Press, Ford non ha voluto discutere questa lettera. Da parte della Red Bull silenzio radiofonico come praticamente dall'inizio della vicenda.

LEGGI ANCHE > Christian Horner: “Mi concentro sulla prossima stagione”

Gonzalo Forbes

Responsabile delle formule promozionali (F2, F3, FRECA, F4...). Portato dalla grazia di Franco Colapinto.

2 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

2 Commenti)

Yves-Henri RANDIER

26/02/2024 alle 05:43

Che lo stesso amministratore delegato della Ford chieda una risposta rapida sembra un male per Christian Horner! Ciao Red Bull, qualcuno vuole rispondere?

S

Jacques Morin

26/02/2024 alle 02:54

Pon di pino, Pon di pino...

1

Scrivi una recensione