Fernando Alonso penalizzato di 20 secondi nel GP d'Australia

Colpevole di “guida potenzialmente pericolosa” nell'incidente di George Russell, Fernando Alonso ha ricevuto una penalità di 20 secondi dopo il GP d'Australia.

pubblicato 24/03/2024 à 10:04

Michael Duforest

1 Visualizza commenti)

Fernando Alonso penalizzato di 20 secondi nel GP d'Australia

© DPP

Sesto alla bandiera a scacchi, Alonso perde due posizioni e si ritrova ora in ottava posizione. Al penultimo giro dell'evento, il pilota Aston Martin aveva litigato con George Russell. Al turno 6, il Mercedes si è avvicinato molto, Russell ha perso la schiena auto e colpisci il muro prima di finire al centro della pista.

Gli steward hanno stabilito che Alonso ha guidato in modo "potenzialmente pericoloso", dopo aver ascoltato entrambi i piloti. Lo spagnolo ha confermato ai commissari di aver deliberatamente rallentato in precedenza alla curva 6, per massimizzare la velocità in uscita di curva, in preparazione al lungo rettilineo che sarebbe seguito.

La decisione dei commissari:

“La vettura numero 63 ha colpito il muro in uscita dalla curva 6 al giro 57. I commissari hanno esaminato nel dettaglio la situazione verificatasi prima dell'incidente. La vettura 63 (George Russell) seguiva la vettura 14 (Fernando Alonso) con un ritardo di circa mezzo secondo in avvicinamento alla curva 6. Alonso ha spiegato ai commissari che intendeva affrontare la curva 6 in modo diverso, alzando il piede prima e con meno velocità in curva, per ottenere un'uscita migliore.

Russell ha spiegato ai commissari che, dal suo punto di vista, il La manovra di Alonso è stata irregolare, lo ha colto di sorpresa e lo ha fatto chiudere molto più velocemente. Con la diminuzione del carico aerodinamico in curva, ha perso il controllo e ha avuto un incidente in uscita di curva. Non c'è stato nessun contatto tra le due auto.

La telemetria mostra che Alonso ha alzato il piede poco più di 100 metri prima di quanto avesse mai fatto in quella curva durante la gara. Inoltre ha frenato molto leggermente in un punto dove non era abituato a frenare (bene che le frenata ha estate si leggero qu'il n'a non estate la ragion principale du decelerazione de sa auto). Inoltre è caduto in un luogo a cui non era abituato.

Ha poi innestato la marcia prima di riaccelerare e poi frenare di nuovo per affrontare la curva. Alonso ha spiegato che il suo piano era di rallentare presto, ma si sbagliava leggermente e che ha dovuto compiere ulteriori passi per riprendere la velocità. Tuttavia, cette manovra a creato un vitesse de riconciliazione considérable et insolito tra i auto.

Nel considerare la questione, i commissari si sono concentrati esclusivamente sulla formulazione del regolamento che prevede che “in nessun momento un'auto può essere guidata inutilmente lentamente, in modo irregolare o in un modo che possa essere considerato potenzialmente pericoloso per gli altri conducenti o per qualsiasi altra persona”. (Articolo 33.4)

In particolare, in questo caso, i commissari non hanno tenuto conto delle conseguenze dell'incidente. Inoltre, i commissari ritenevano di non avere informazioni sufficienti per stabilire se la manovra di Alonso fosse destinata a creare problemi a Russell o se, come ha detto ai commissari, volesse semplicemente uscire meglio dalla curva.

Dovrebbe essere consentito ad Alonso di provare un approccio diverso in curva? - Sì.

Alonso dovrebbe essere responsabile delle turbolenze che alla fine hanno causato l'incidente? - No.

Tuttavia, ha scelto di fare qualcosa, qualunque fosse l'intenzione, di straordinario, cioè rallentare, frenata, scalata di marcia e tutti gli altri elementi del manovra più de 100 metri più tôt che précédemment, et bene più che ce qui était nécessaire per simplement rallentare più tôt per le Virage ? - Sì, dal suo resoconto dell'incidente. Nel fare queste cose ha guidato in una maniera quantomeno “potenzialmente pericolosa” viste le altissime velocità presenti in quel punto del tracciato.

In questa stagione, le linee guida sulle penalità della FIA, inclusa questa infrazione, sono state modificate e sostituite con una penalità base di 10 secondi. Inoltre, quando ricorrano circostanze aggravanti, consideriamo una sanzione del tipo “Drive Through”. Nel presente caso riteniamo che Alonso abbia scelto di effettuare una manovra insolita per quel momento costituisce un'aggravante e non un semplice errore. »

GP d'Australia – Nuova classifica

LEGGI ANCHE > Il ritiro di Verstappen regala alla Ferrari la doppietta in Australia, Sainz vittorioso

1 Visualizza commenti)

Continua a leggere su questi argomenti:

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

1 Commenti)

Yves-Henri RANDIER

24/03/2024 alle 02:02

Ah che meraviglie della telemetria, un pilota non può più nascondere nulla!!

Scrivi una recensione