Arretrato rispetto alla prima giornata, Verstappen calma le acque: "Non sono preoccupato"

Anche se non ha fatto segnare nemmeno un miglior tempo durante le prime due sessioni del fine settimana in Bahrain, Max Verstappen è apparso relativamente calmo prima di iniziare la giornata di qualifiche.

pubblicato 01/03/2024 à 11:02

Gonzalo Forbes

1 Visualizza commenti)

Arretrato rispetto alla prima giornata, Verstappen calma le acque: "Non sono preoccupato"

©Pool di contenuti Red Bull

Questa prima giornata del Gran Premio del Bahrain è stata tutt'altro che solita Max Verstappen. Abituato a dominare, o almeno a giocare davanti, le sessioni di prove libere, l'olandese non sembrava del tutto dell'umore giusto questo giovedì. Durante la prima sessione possiamo concedergli il beneficio del dubbio visto che non ha utilizzato le gomme soft a differenza delle prime 4.

Ma durante la seconda, che riprende le condizioni in cui si disputeranno qualifiche e Gran Premio, il tre volte campione del mondo non è riuscito a mettere insieme tutto. Aveva però le gomme morbide, quelle che avrebbero dovuto permettergli di andare ancora più veloce soprattutto dopo la Mercedes si sono mostrati molto a loro agio sotto i riflettori della pista di Sakhir, conquistando i primi due posti Lewis Hamilton davanti a George Russel.

Red Bull e Verstappen tranquilli nonostante le turbolenze

La RB20, così brillante nei test invernali, ha qualche difficoltà in più ora che gli altri team hanno capito meglio la loro vettura? “ Non è poi così male, ovviamente sono tutti molto vicini, rassicura Max Verstappen, visibilmente per nulla preoccupato, lui che non figurava nella Top 5 di giornata.

Alcune squadre intorno a noi potrebbero aver già aumentato la potenza del motore per avere più velocità massima. Ci concentriamo su noi stessi. Abbiamo avuto qualche problema di bilanciamento tra anteriore e posteriore, ma niente di grave. Si tratta solo di trovare la soluzione giusta, soprattutto qui con il bitume abrasivo. Una volta trovata l'impostazione ideale, risparmi molto tempo. "

Davanti a lui, il pilota Red Bull ha solo una sessione rimasta prima di entrare nel sotto-regime del Parco Chiuso. Un'ultima ora di guida è decisiva per il resto del fine settimana durante il quale l'interessato non intende lasciarsi prendere dal panico.

« Non siamo molto lontani da ciò (per trovare il giusto setting), proclama. Vogliamo concentrarci anche sui long run: le qualifiche sono importanti, ma vogliamo assicurarci che la macchina sia in buone condizioni per la gara. Sono contento del mio lungo periodo, ma ci sono alcune cose su cui possiamo ancora migliorare. Non sono troppo preoccupato per il distacco dal primo posto, ma sarà molto vicino in qualifica, il che è positivo. » Tra i campioni del mondo regna quindi la calma.

LEGGI ANCHE > “È uno shock”: Hamilton sorpreso dalla prestazione della Mercedes nelle FP2

Gonzalo Forbes

Responsabile delle formule promozionali (F2, F3, FRECA, F4...). Portato dalla grazia di Franco Colapinto.

1 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

1 Commenti)

Yves-Henri RANDIER

01/03/2024 alle 11:09

Ovviamente molto sereno, il Bataviano! Pronti a sferrare un duro colpo durante la prima qualificazione della stagione 2024? Continua alla fine della giornata!!

1

Scrivi una recensione