Daniel Ricciardo “non preoccupato” nonostante le pressioni di Helmut Marko

Messo leggermente sotto pressione da Helmut Marko la settimana scorsa, Daniel Ricciardo intende approfittare del Gran Premio nazionale in Australia per lanciare finalmente la sua stagione, dopo due complicate prime gare.

pubblicato 21/03/2024 à 05:43

Jeremy Satis

1 Visualizza commenti)

Daniel Ricciardo “non preoccupato” nonostante le pressioni di Helmut Marko

Daniel Ricciardo, non preoccupato nonostante un inizio di stagione nella media. ©Eric Alonso/DPPI

Questi sono il tipo di messaggi che i piloti non apprezzano ricevere. Ancor meno quando arriva da Helmut Marko dopo soli due Gran Premi. La settimana scorsa, l'austriaco si è rivolto alla stampa al suo pilota per chiedergli di farlo “trovare le soluzioni” dopo due prime gare nella media.

Siamo tornati l'anno scorso a Alfa Tauri sostituzione Nyck de Vries, Daniel Ricciardo sta vivendo un complicato rientro in attività, non aiutato va detto dalla frattura del polso contratta lo scorso anno a Zandvoort (Olanda) e che lo aveva tenuto lontano dai circuiti per cinque Gran Premi nel 2023. Il 7° posto in Messico alla fine della scorsa stagione lasciava però intendere una certa progressione, ma questa buona prestazione non è stata subito confermata.

Un inizio di stagione nella media per Daniel Ricciardo

Con la mano completamente guarita, ora non ci sono più scuse per l'ex pilota Renault. L'australiano, che si appresta a tornare a Melbourne, è atteso quest'anno dalla Red Bull come leader della scuderia faentina, appena ribattezzata Racing Bulls. Anche il nativo di Perth, dall’altra parte del Paese, sa che la carota è buona e che la ricompensa sarebbe grande in caso di una stagione magnifica, ovvero un potenziale ritorno in Red Bull Racing, all'interno della stalla che probabilmente non avrebbe mai dovuto lasciare. Non si tratta però di farti impazzire il cervello. Non è comunque lo stile della casa...

“So qual è la mia posizione nella squadra e anche le potenziali cose che potrebbero accadere se lo faccio bene, è scivolato leggermente imbarazzato nei dintorni per la presenza al suo fianco di Checo Pérez, che si vedeva riuscire a Milton Keynes. Ma è come ogni cosa: non importa dove ti trovi, se sei bravo e fai una grande stagione, può permetterti di migliorare la tua posizione... Il mio obiettivo è guidare la nostra auto nel miglior modo possibile, ma non guardo molto oltre. Più ti concentri su questo genere di cose, meno sei efficiente. Sto pensando al quartier generale della Red Bull di cui mi parli? NO. Tuttavia, so che se faccio un buon lavoro, potrebbe esserci una possibilità. Ma non ci penso perché un anno fa non sapevo nemmeno se sarei tornata F1. " 

Il problema ? Questo perché Daniel Ricciardo non sta avendo il miglior inizio di stagione della sua carriera. Dominato in grandi larghezze da Yuki tsunoda, ha preceduto i giapponesi solo in Bahrain grazie ad una strana strategia di squadra, che ha visto gli ingegneri chiedere ai giapponesi di lasciarlo passare per attaccare Kévin Magnussen mentre non c'erano punti in palio.Chi avrebbe dovuto assumere la guida interna è attualmente piuttosto scosso e non ancora del tutto a suo agio.

“L’inizio della stagione non è stato incredibile, ha ammesso lo stravagante australiano. Ma non sono preoccupato. Ci sono state solo 2 gare su 24... la squadra ha visto molti cambiamenti quest'inverno, è ancora all'inizio della stagione. Poi, quando la pista è così tesa, hai bisogno che ti sorrida. A Jeddah, quando è uscita la safety car, abbiamo fatto una sosta molto lenta e questo ci ha portato nelle retrovie, proprio in mezzo al treno DRS. È stato un fine settimana difficile, ma tutto si è risolto. Abbiamo parlato con la squadra e ho fatto una grande sessione al simulatore prima di venire anche qui in modo da poter progredire”.

Nonostante la sua apparente distensione, Daniel Ricciardo conosce fin troppo bene la pressione inerente al ruolo di pilota di F1, tanto più da quando è stato esonerato dal McLaren a fine 2022 mentre era ancora sotto contratto per l'anno successivo. Helmut Marko è altrettanto capace di sventolare la carota della Red Bull Racing quanto di minacciare l'australiano con un bastone, cosa che ha fatto nei giorni scorsi sulla stampa.

“Sia per Yuki che per Daniel la posta in gioco di questa stagione è importante, aveva infatti inserito casualmente Helmut Marko nella sua rubrica per SPEEDWEEK. La prestazione di Yuki in qualifica è stata molto buona, e Ricciardo dovrà presto trovare delle soluzioni... Dove c'è lavoro, in qualifica, almeno Tsunoda è molto bravo. Loro (RB) sono in zona punti all'inizio durante il primo stint, ma poi restano sempre più indietro. si è pentito dell'austriaco.

Reazione attesa a Melbourne

Una frecciata che l'australiano ha preferito accogliere con un certo distacco, rispondendo ad un giornalista in merito alle dichiarazioni di Marko. “Non è noioso (per ricevere questo tipo di domande). Fa parte del nostro lavoro. Pilotiamo, ma parliamo anche con te. Conosciamo le regole del gioco, quando tutto va bene parliamo di noi stessi in modo positivo, altrimenti è il contrario. Sono tornato perché so che questo è il mondo a cui appartengo. Non è tanto il fatto che io abbia cose da dimostrare o persone da compiacere. Sono qui per me. Perché so che posso ancora fare grandi cose. So cosa ci si aspetta da me.

“Ovviamente voglio qualificarmi in Q3, ottenere grandi risultati, ma è molto vicino. In Bahrein non ho avuto il tour che volevo. Fa la differenza tra una Q3 e una P14 in griglia. In Arabia Saudita, tra il 9° e il 16° posto, era inferiore a un decimo. Possiamo quindi passare rapidamente dall'eroe allo zero a seconda di quale lato dei centesimi ci troviamo. Per ora Daniel è lungi dall’essere considerato un eroe. Dovrà riprendersi in fretta, perché ci penserà la galassia Red Bull a farti diventare zero molto più velocemente di chiunque altro...

LEGGI ANCHE > Ricciardo già avvisato da Marko: “Presto dovrà trovare soluzioni”

Jeremy Satis

Grande reporter di F1 e appassionato di formule promozionali

1 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

1 Commenti)

Yves-Henri RANDIER

21/03/2024 alle 12:00

Ciao Liam, sono Helmooooout, il tuo pacco è pronto?

Scrivi una recensione