Bob Bell se ne va Alpine per l'Aston Martin

Mercoledì Aston Martin ha annunciato la nomina di Bob Bell a direttore esecutivo. Il nordirlandese arriva daAlpine, dove non era più coinvolto nella gestione della scuderia.

pubblicato 06/03/2024 à 14:44

Jeremy Satis

1 Visualizza commenti)

Bob Bell se ne va Alpine per l'Aston Martin

Bob Bell,Alpine all'Aston Martin. ©Aston Martin

Figura storica della stallaEnstone Negli ultimi vent'anni, Bob Bell ha deciso di andarsene Alpine per partecipare Aston Martin. Il nordirlandese comunque non era più realmente coinvolto nella gestione della squadra, dato che recentemente aveva lavorato parzialmente per Alpine Labs, un'entità responsabile dell'esplorazione dell'uso della tecnologia legata alle corse in altre aree.

Attraverso McLaren, Renault et Mercedes Nel corso di un'illustre carriera nel motorsport durata negli ultimi quarant'anni, Bob Bell ha deciso di unirsi all'Aston Martin, dove troverà una certa Fernando Alonso, con cui aveva lavorato ad Enstone ai tempi dell'acquisizione dei due titoli di campione del mondo dello spagnolo (2005 e 2006).

Bob Bell, nuova missione a 65 anni

All'Aston Martin riferirà al team principale Mike Krack in un nuovo ruolo che rafforzerà il gruppo dirigente del team con sede a Silverstone. Avrà la responsabilità generale delle funzioni tecniche, ingegneristiche e prestazionali, mentre il team continua il suo sviluppo per diventare un vero contendente ai titoli mondiali in F1. Una bella vittoria per il team di Silverstone.

“Sono felice di dare il benvenuto a Bob Bell in Aston Martin, ha spiegato Mike Krack, il caposquadra. Questo è un appuntamento chiave per garantire di ottimizzare tutto ciò che facciamo come squadra e concentrarci sulle giuste aree di prestazione. Il viaggio di Bob nello sport parla da solo e la sua esperienza ci aiuterà a continuare a fare progressi nell’entusiasmante viaggio che abbiamo intrapreso”. 

“Sono rimasto impressionato dai progressi compiuti da Aston Martin negli ultimi anni, da parte sua ha rilasciato il principale interessato. L’opportunità di fare la mia parte in questo viaggio è incredibilmente emozionante e non vedo l’ora di lavorare con i grandi leader tecnici di Silverstone. La portata e l’ambizione di questo progetto sono molto motivanti. Sono un corridore e vedo la fame e la determinazione che guidano questa squadra. Non vedo l’ora di fare la mia parte con Mike e il resto della squadra”.

LEGGI ANCHE > Harman e De Beer si dimettono, Alpine fa la sua rivoluzione tecnica

Jeremy Satis

Grande reporter di F1 e appassionato di formule promozionali

1 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

1 Commenti)

Yves-Henri RANDIER

06/03/2024 alle 04:37

Nuova missione a 65 anni... all'età pensionabile per la persona media in molti paesi. Ancora un'altra partenza Alpine (“i topi stanno lasciando la nave blu” che sembra stia affondando?) ma Lawrence STROLL ha molto probabilmente tirato fuori il suo grosso libretto degli assegni con i colori dell'Aramco!

1

Scrivi una recensione