Ayrton Senna, vita e sicurezza come eredità

Più vivo che mai a trent'anni dalla sua morte, Ayrton Senna continua a ispirare le generazioni più giovani e a trasmettere il suo messaggio per una maggiore sicurezza sulle piste. La sicurezza è stata la sua battaglia finale, ed è lui che abbiamo voluto mettere in risalto in questo anniversario.

pubblicato 01/05/2024 à 08:00

Jean-Michel Desnoues

0 Visualizza commenti)

Ayrton Senna, vita e sicurezza come eredità

Ayrton Senna, l'eredità della vita. ©DPPI

Il 1 maggio 1994 fu un determinato Ayrton Senna a varcare i cancelli dell'autodromo Enzo e Dino Ferrari. Molto colpito, addirittura avvilito, dall'incidente costato la vita a Roland Ratzenberger (vedi altrove) il giorno prima, si alzò. Ha riflettuto molto durante la notte e ritiene che i piloti debbano mobilitarsi per fare pressione sulla FIA per migliorare la sicurezza. Dobbiamo lottare affinché il giovane austriaco non rimanga solo un nome in più nella lunga lista delle vittime del motorsport. Questa lotta che intende intraprendere è il bastone che, in questi momenti, gli permette di restare in piedi. Per non pensare troppo. Per mettere a tacere le sue ansie. Presente a Imola, ricorda Niki Lauda “che attraverso la ricerca e il superamento delle sfide tecniche, credevamo che i pericoli stessero scomparendo. Abbiamo sbagliato tutti: dobbiamo avere il coraggio di ammetterlo. »

Anche se ha ritrovato un po' di serenità, la tensione resta non meno palpabile al momento della griglia in cui il suo Williams è in pole. È per trovare un po' di calma e pace interiore che resta legato nella sua cabina di pilotaggio? Il suo ingegnere David Brown gli parla, ma riesce a sentirlo? Il suo sguardo sembra perso. Cosa sta pensando? Ovviamente al povero Ratzenberger, a Ru

Questo articolo è riservato agli abbonati.

Ti resta il 90% da scoprire.



Sei già abbonato?
Accedi


  • Articoli premium illimitati
  • La rivista digitale dalle 20:XNUMX ogni lunedì
  • Tutti i numeri di AUTOhebdo disponibili dal 2012
COUV-2433

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione