Aston Martin segna il passo nel 2024: “Siamo dove ci aspettavamo”

Bella sorpresa per la stagione 2023, quest'anno l'Aston Martin appare indietro. Cosa possiamo aspettarci da una campagna molto lunga, lontana dai risultati incoraggianti della precedente?

pubblicato 16/05/2024 à 11:18

Gonzalo Forbes

0 Visualizza commenti)

Aston Martin segna il passo nel 2024: “Siamo dove ci aspettavamo”

Aston Martin ancora all'oscuro in questo inizio di stagione. ©Eric Alonso/DPPI

Abituato ai podi grazie a a Fernando Alonso opportunista entrato in area 8 volte l'anno scorso, Aston Martin è sceso considerevolmente nella gerarchia. Se la seconda parte della stagione 2023 non avesse sorriso loro e avesse segnato un rallentamento in corso, i Verdi appaiono chiaramente come i 5e forza dell’altopiano nel 2024.

I risultati parlano da soli con un 5e miglior risultato in Arabia Saudita grazie allo spagnolo, troppo solo nella formazione di Silverstone. Lance Stroll non apportando quasi mai un contributo, l'Aston Martin ristagna mentre altri team piacciono McLaren ou Ferrari è riuscito ad avvicinarsi Red Bull. La prova che lo sviluppo non ha necessariamente preso la direzione giusta tra le due esercitazioni, impedendo alla squadra di Lawrence Stroll di tornare in testa alla classifica.

Fino a che punto arriverà la pazienza del grande capo? ©DPPI

L'Aston Martin si prende la colpa ma mantiene la calma

Tra i principali problemi, l'Aston Martin soffre di un passo gara inferiore a quello della concorrenza mentre è capace di ottime prestazioni in qualifica. Fernando Alonso, ad esempio, ha concluso i 6 Gran Premi disputati a punti ma 4 di essi si trovavano in una posizione inferiore alla sua al via. Cifre che dimostrano il divario tra la capacità di far funzionare l’AMR23 su un giro lanciato e per tutta la durata di una gara.

Internamente nessuno lo nasconde ma dopo 6 tornate su 24 nel 2024 siamo lontani dal dare l’allarme. “ Dal punto di vista delle prestazioni, siamo dove ci aspettavamo di essere, calma il caposquadra Mike Krack. Abbiamo colmato il divario con la vetta della classifica, ma è molto competitiva e il gruppo è molto compatto.

Ad inizio anno ci aspettavamo di arrivare quinti ed è quello che abbiamo fatto spesso in configurazione gara. Nelle qualifiche eravamo spesso terzi (nella gerarchia. ndr), il che è positivo e stiamo lavorando duro sullo sviluppo della vettura per essere sicuri di poter capitalizzare la nostra buona prestazione sul giro. "

Con il ritorno in terra europea che inizierà questo fine settimana a Imola, l'Aston Martin dovrebbe presto svelare i suoi primi veri sviluppi dell'anno. Se dovessero rivelarsi bravi come quelli della McLaren, forse i Verdi potranno immaginare risultati migliori per non perdere il filo con i team di testa. Altrimenti la stagione potrebbe essere molto lunga…

LEGGI ANCHE > Fernando Alonso e Aston Martin rinnovano i loro voti, come se fosse ovvio

Gonzalo Forbes

Responsabile delle formule promozionali (F2, F3, FRECA, F4...). Portato dalla grazia di Franco Colapinto.

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione