Quando Ferrari e AF Corse spacciano gli ingegneri per addetti al marketing

L'astuzia di Ferrari e AF Corse è quasi riuscita ma un delegato sportivo ha avuto l'occhio attento per individuare la truffa in Qatar.

pubblicato 01/04/2024 à 12:28

Gonzalo Forbes

0 Visualizza commenti)

Quando Ferrari e AF Corse spacciano gli ingegneri per addetti al marketing

© Jan Patrick Wagner/DPPI

Tutti i mezzi sono buoni per cercare di vincere, compresa la frode. All'apertura della stagione WEC in Qatar lo scorso marzo, Ferrari e AF Corse hanno cercato di rafforzare la propria squadra operativa con l'arrivo di ulteriori ingegneri per il round inaugurale.

Sulla carta non sembra nulla di straordinario. Ma a un esame più attento, la FIA ha finito per scoprire “l’inganno”. Un delegato della Fed, mentre si trovava per un sopralluogo negli ambienti tecnici e di ospitalità delle scuderie Ferrari, ha sorpreso tre persone che non dovevano essere presenti nell'area. Questi erano " si sedevano dietro i loro computer e lavoravano su questioni tecniche relative alle auto da corsa come i dati tecnici aerodinamici. "

Ferrari e AF Corse colti nel segno

Avvicinandosi a loro, il delegato ha notato che i tre uomini in questione non indossavano il braccialetto rosa, utilizzato come sistema di identificazione per il personale operativo delle squadre. Eppure, sui loro schermi, funzionavano” su simulazioni e applicazioni tecniche come MATLAB Simulink, e i loro computer erano collegati alla rete interna”, riferisce la FIA.

Interrogati dal delegato, si presentarono come responsabili marketing e comunicazione e dichiararono che i loro pass erano stati rilasciati per “Ferrari” secondo il documento ufficiale.

La FIA apre un'indagine

Non a caso la Federazione non è rimasta con le mani in mano e ha avviato un'indagine convocando Bati Pregliasco (team manager AF Corse) e Mauro Barbieri (responsabile prestazione Ferrari).

Le autorità si sono subito rese conto che i tre uomini non erano stati dichiarati da AF Corse nell'elenco del personale operativo di cui agli articoli 1 e 2 dell'appendice 7 del Regolamento Sportivo WEC 2024. Questi figuravano nel primo elenco di “personale non operativo”. ", rifiutato" in quanto alcuni di loro non erano personale non operativo poiché erano ingegneri. "

Ne è stato presentato un secondo sul quale non figuravano più due dei tecnici, né su quello del personale operativo, né su quello del personale non operativo. Anche questo venne rifiutato poiché il terzo figurava ancora nell'elenco del personale non operativo.

Alla fine, i loro nomi scomparvero da tutti gli elenchi. Almeno ufficialmente perché ufficiosamente i tre non hanno mai lasciato l'ovile Ferrari/AF Corse.

Dopo le indagini, il clan italiano ha indicato che i tre uomini, un tempo sospettati di lavorare sulla Hypercar n. 83, erano coinvolti nella GT3 n. 54. Sentite entrambe le parti, AF Corse è stata multata di 60.000 euro, di cui 30.000 pagabili subito, e 30.000 sospesi che verranno ritirati in caso di violazione dell'Appendice 7 del Regolamento FIA WEC 2024.

Di conseguenza, la FIA pretende che Ferrari e AF Corse dichiarino i tre uomini” come personale operativo, coinvolto nelle attività operative semplicemente in virtù della sua qualità di ingegneri. "Ben provato.

LEGGI ANCHE > Cadillac n°2 squalificata ai 1812km del Qatar

Gonzalo Forbes

Responsabile delle formule promozionali (F2, F3, FRECA, F4...). Portato dalla grazia di Franco Colapinto.

0 Visualizza commenti)