Norman Nato (Hertz Team JOTA): “Diventerà più serrato nelle qualifiche”

Norman Nato ritorna nella categoria regina del WEC con l'Hertz Team JOTA. Il francese, iscritto anche in Formula E con Andretti, parla dopo i primi test in Qatar.

pubblicato 01/03/2024 à 09:00

Valentino GLO

0 Visualizza commenti)

Norman Nato (Hertz Team JOTA): “Diventerà più serrato nelle qualifiche”

Norman Nato - Foto: Porsche

Norman, come ti senti qui in Qatar dopo il Prologo e i primi test?

È bello tornare sulla Porsche. Non guidavamo da dicembre. Nel frattempo ho realizzato Formula E, che è completamente diverso. E' bello tornare ad un po' di automazione, per continuare ad imparare a usare l'auto. Non abbiamo avuto grossi problemi, tutto è andato bene.

Come giudica le forze presenti? La Porsche si è comportata molto bene fin dall'inizio...

Siamo anche, forse, quelli che si nascondono meno. Su questo circuito sembra che siamo in una buona posizione. La situazione si farà più serrata in qualifica, ma non sono sicuro che riusciremo a vedere le reali forze coinvolte. La gara ha dimostrato tutto questo. Stiamo cercando di utilizzare il pacchetto che abbiamo e finora stiamo andando bene.

Come vanno le cose con i tuoi compagni?

Abbastanza bene, continuiamo a progredire. Stiamo ancora cercando di trovare il giusto compromesso per tutti in termini di setting della vettura, ma questo non può essere fatto in due giorni. Il Prologo serve a questo scopo. Non tutto sarà perfetto durante la prima gara. Abbiamo tutti esperienza in diverse categorie.

Come ci si sente a tornare nella categoria regina? WEC ?

È fantastico essere a questo livello, con così tanti piloti esperti. Il livello è alto ed è quello che vogliamo come pilota. Ce l’ho già in Formula E, sono fortunato a poter fare un altro campionato con una macchina completamente diversa. È un anno fantastico per me.

Non è troppo complicato passare da uno auto FE a un LMDh?

In termini di guida, per niente. Sono necessari due turni per recuperare dall'uno all'altro. La parte più difficile è ricordare i nomi di tutti coloro che compongono le due squadre! (Ride) Onestamente, ci sono somiglianze tra Porsche FE e Porsche con JOTA, il che è un vantaggio, ma ci sono procedure da imparare da entrambe le parti. A livello fisico e mentale bisogna gestire bene i calendari, il riposo e il jet lag.

LEGGI ANCHE > Julien Andlauer (Proton Competition): “Cercare di creare un’opportunità”

Valentino GLO

Giornalista. Reporter di endurance (WEC, IMSA, ELMS, ALMS) e talvolta F1 o IndyCar.

0 Visualizza commenti)