Loïc Duval (Peugeot): “Oggi dobbiamo cercare la prestazione”

I piloti Peugeot hanno un appetito da leone con la loro nuova arma, la Peugeot 9X8 2024, che farà il suo debutto questo fine settimana durante la 6H di Imola. Loïc Duval confida le sue ambizioni e quelle della sua squadra prima della tappa italiana.

pubblicato 19/04/2024 à 11:30

Dorian Grangier

0 Visualizza commenti)

Loïc Duval (Peugeot): “Oggi dobbiamo cercare la prestazione”

© Frédéric Le Floc'h / DPPI

Peugeot 9X8, atto II, prima. Debutterà alla 6H di Imola la nuova versione della Hypercar francese, dotata di alettone posteriore e di supporto pneumatico asimmetrico tra anteriore e posteriore. Sarà il team francese l'attrazione del fine settimana, è stato il primo team a modificare profondamente la propria Hypercar della categoria, e porta con sé tante speranze.

Dopo una faticosa avventura durata un anno e mezzo con la 9X8 senza alettone posteriore, i piloti Peugeot hanno ritrovato un certo appetito prima di questo nuovo capitolo. Loïc Duval, membro dell'equipaggio n.94 insieme a Paul di Resta e Stoffel Vandoorne, è consapevole della grande attesa intorno a questa nuova cavalcatura.

“Non è un’avventura del tutto nuova ma è vero che ci sono grandi cambiamenti per noi. Non eravamo dove volevamo essere con il vecchio [9X8]. C’è la voglia di rialzarsi il più in fretta possibile, riconosce Chartrain. Siamo abbastanza soddisfatti dei test che abbiamo fatto con questa nuova vettura. Vedremo nel vivo, di fronte alla concorrenza, cosa darà. Non credo che saremo in grado di trarre delle conclusioni al 100% alla fine di questo fine settimana, ma in ogni caso siamo abbastanza soddisfatti di ciò che siamo riusciti a ottenere finora. Dovremo lavorare al massimo per esserci il prima possibile. E poi la scadenza, ovviamente, è Le Mans. "

La Peugeot deve” cercare di capire il più possibile”

Se Imola rappresenta la prima uscita ufficiale della nuova 9X8, già i primi giri saranno fondamentali per posizionare la vettura rispetto alla concorrenza. Per Loïc Duval non c'è un minuto da perdere in vista del grande incontro di giugno alla Sarthe.

“Dobbiamo cercare la prestazione oggi, perché la maggior parte dei nostri concorrenti continua rispetto allo scorso anno, con vetture che conoscono molto bene, confidarono i francesi. Conosciamo i passi che abbiamo potuto fare con questa nuova vettura, ma è certo che in termini di comprensione della vettura, in termini di sviluppo, dobbiamo andare il più velocemente possibile perché gli altri saranno più avanti. noi sulla comprensione della loro macchina. »

“Ci sono ancora molte cose che sono cambiate sulla macchina. È una filosofia molto diversa., aggiunge Loïc Duval. Bisogna cercare di capire il più possibile, anche se non è mai semplicissimo, perché siamo qui a Imola, su un circuito estremamente stretto, sconnesso, ecc. Poi andremo a Spa, dove troveremo qualcosa che corrisponda un po' di più a quello che stiamo cercando per Le Mans. Le Mans rimane comunque unica. Certo è che c'è molto lavoro a livello di comprensione della vettura e dei settaggi per cercare di ottimizzare il più possibile la nuova 9X8. »

La 6 Ore di Imola sarà seguita per tutto il weekend su AUTOhebdo. La prima sessione di prove libere si svolgerà venerdì 19 aprile alle 12:00.

LEGGI ANCHE > Peugeot calma prima del debutto della nuova 9X8

Dorian Grangier

Un giovane giornalista nostalgico degli sport motoristici di una volta. Cresciuto grazie alle gesta di Sébastien Loeb e Fernando Alonso.

0 Visualizza commenti)

Continua a leggere su questi argomenti:

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione