Porsche, mai due senza tre a Sebring?

Vittoriosa alla 24 Ore di Daytona poi alla 1812 Km del Qatar, Porsche si presenta alla 12 Ore di Sebring con l'idea di mettere a segno una clamorosa tripletta.

pubblicato 12/03/2024 à 08:00

Valentino GLO

0 Visualizza commenti)

Porsche, mai due senza tre a Sebring?

Foto: Porsche Motorsport

Dopo un inizio di stagione strepitoso con le vittorie alla 24 Ore di Daytona e alla 1812 km del Qatar, Porsche partecipa alla 12 Ore di Sebring nella speranza di continuare il suo slancio.

« La nostra squadra ha guadagnato molta fiducia su entrambe le sponde dell’Atlantico all’inizio della stagione 2024, sorride Thomas Laudenbach, Vice Presidente di Porsche Motorsport. Non possiamo permetterci di riposare sugli allori dopo i nostri successi a Daytona e più recentemente al FIA Open WEC in Qatar.

La squadra, la macchina e i piloti sono al massimo della loro forma, lo abbiamo chiaramente dimostrato. Tuttavia, Sebring rappresenta una sfida significativa. Le caratteristiche della pista sono molto diverse da Daytona o Qatar. Sebring è sempre una prova di resistenza per l’uomo e la macchina: nulla arriva gratis.

Dobbiamo lavorare con la massima concentrazione, essere strategicamente intelligenti e svolgere un lavoro impeccabile. »

Makowiecki come rinforzo

La Porsche si affiderà al trio danese Cameron, Felipe Nasr e Matt Campbell, tutti e tre vittoriosi a Daytona, sulla n.7. Sulla numero 6, Frédéric Makowiecki affiancherà Nick Tandy e Mathieu Jaminet.

« Abbiamo fatto una lunga pausa dopo Daytona, sono felice che le cose ricomincino, dichiara quest'ultimo. Sfortunatamente, la nostra vettura numero 6 non ha avuto un inizio di stagione così spettacolare come la sua vettura gemella.

Non siamo riusciti a salire sul podio e a segnare tanti punti, quindi abbiamo ancora un conto da regolare. Speriamo che a Sebring vada tutto bene.

Gareggiamo sapendo che la nostra macchina e il nostro team sono ben preparati e in ottima forma. Ora siamo pronti a raccogliere i nostri meritati frutti. »

« Ci piacerebbe avere ancora voce in capitolo nella vittoria assoluta a Sebring, aggiunge Felipe Nasr. Durante il nostro test di febbraio, abbiamo testato molte varianti di configurazione.

Questo è stato importante e si è rivelato vantaggioso. La pista è famosa per i suoi dossi duri. Ciò esercita una pressione enorme su di noi, gli autisti, e mette anche più pressione sulle attrezzature rispetto a qualsiasi altro sito.

Arriviamo a Sebring in gran forma. Il nostro pacchetto è forte, così come lo è il nostro equipaggio di autisti. Sono pieno di anticipazione e fiducia. Affronteremo questo prossimo compito passo dopo passo e con piena concentrazione. »

Altre due Porsche 963 saranno al via in Florida per il secondo appuntamento della stagione 2024 delIMSA : il numero 5 della Proton Competition con Gianmaria Bruni, Alessio Picariello e Julien Andlauer nonché il numero 85 della JDC-Miller MotorSports di Tijmen van der Helm, Richard Westbrook e Phil Hanson.

L'ultima vittoria della casa tedesca nella classifica generale alla 12 Ore di Sebring risale al 2008 con il trio Timo Bernhard, Romain Dumas ed Emmanuel Collard su una Porsche RS Spyder.

La prima sessione di prove libere si svolgerà giovedì a partire dalle 15:05 (ora francese).

LEGGI ANCHE > 58 le vetture a Sebring, tra cui la Lamborghini SC63 di Grosjean

Valentino GLO

Giornalista. Reporter di endurance (WEC, IMSA, ELMS, ALMS) e talvolta F1 o IndyCar.

0 Visualizza commenti)

Leggere anche

commenti

*Lo spazio riservato agli utenti registrati. Per favore connettere per poter rispondere o pubblicare un commento!

0 Commenti)

Scrivi una recensione